1.000.000 di dinosauri per Diego Zanzana, Pino Pace

“Quando quel martedì di metà settembre Diego Zanzana si svegliò, ancora non sapeva che entro l’ora di cena avrebbe salvato il mondo. Oppure sarebbe morto.

Nel secondo caso il suo povero corpo sarebbe stato polvere da milioni di anni e le sue ossa mozziconi porosi e sbeccati, buoni tuttalpiù per i paleontologi. O per i cani.

E tutto questo solo perchè pesava meno di cinquanta chili.”

 

Il protagonista di questo romanzo è Diego Zanzana, dodicenne, che in una calda giornata di metà settembre, mentre è a scuola, viene chiamato dal professor Shect, amico di famiglia, nel laboratorio di cronofisica di Sassogrande.

Il professore è molto agitato e Diego è preoccupato per la notizia che ha sentito in televisione sulla comparsa di alcuni dinosauri in tangenziale.

Diego si trova catapultato da una macchina del tempo nel Cretaceo ed ha il compito di salvare il mondo o di morire.

Lotterà con tutte le sue forze per ritornare a casa. E riuscirà a tornare a casa per la colazione?

Questo libro è stampato su carta amica delle foreste, ossia carta riciclata e sbiancata senza uso di cloro, ossia senza il taglio di nessun albero.
Buona lettura!
 

1.000.000 di dinosauri per Diego Zanzana
Pino Pace
Sperling & Kupfer Editori, 2006, p. 184
 

Se desideri acquistare questo libro, fallo attraverso il nostro link:

Classe 1972, mamma di due adolescenti, moglie, assistente personale del direttore di una casa editrice, segretaria di una scuola di musica, amante dei libri e della musica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here