Il bambino che si arrampicò fino alla luna, David Almond

Qualche tempo fa c’era un ragazzo piuttosto solitario di nome Paul che abitava in una città del Nord dell’Inghilterra. Viveva sottoterra, in un appartamento nel seminterrato di un grande condominio. Sopra la sua testa c’erano piani su piani e famiglie su famiglie.

Paul è un bambino come tutti gli altri o forse un po’ diverso.
Perché Paul è molto timido e teme sempre di dire la cosa sbagliata o di non aver proprio nulla da dire.
Teme di essere poco interessante.
Per questo se ne sta sempre zitto e finge di non avere idee.
E invece di idee Paul ne ha un sacco come scopre per caso una mattina in cui decide di non andare a scuola e di salire all’ultimo piano del condominio dove vive per toccare il cielo.
All’ultimo piano abita Mabel o forse Molly, chi può dirlo?
Insieme a Mabel-Molly e ai suoi genitori Paul partirà per un’esplorazione che lo condurrà fino al centro della luna dove si trovano tutte le cose perdute.

Una storia meravigliosa questa di David Almond raccontata con parole semplici e bellissime illustrazioni in bianco e nero.
Una storia bizzarra, stramba, pittoresca, ricca di personaggi eccentrici ma coraggiosi, diversi da chiunque abbiate conosciuto, affascinanti e curiosi.
Perché, come apprenderà Paul, la curiosità e il coraggio sono il motore che muove tutto e avere un barboncino al proprio fianco può fare la differenza.
Buona lettura.

1 COMMENT

  1. Questo libro mi ha sinceramente emozionato; l’ho abitato fino in fondo, l’ho raccontato a bambini di quarta elementare durante la notte dei racconti promossa da Reggio Narra il 21 febbraio. ”Il bambino che si arrampicò fino alla luna” è un libro che ci porta ad esplorare il mondo dell’impossibile, delle cose che paiono in un modo e si dimostrano essere altro, di ciò che pare infattibile e diviene realtà assurda. È la storia poetica di un bambino, che Tognolini avrebbe definito “in salita”, che riesce a trovare dentro di sé una briciola di coraggio per uscire dal suo seminterrato e salire le scale di questo condominio che simboleggia la vita. Incontra personaggi strambi più di lui che però gli danno il coraggio di riconoscere le proprie debolezze, di guardarle e, con l’aiuto di mamma e papà, sempre presenti in secondo piano, di superarle, arrampicandosi fino alla luna per dimostrare a tutti che “La luna è un buco nel cielo”.
    Un libro dall’insolita carica emotiva, attraversato dalla forza della poesia che permette di affrontare temi difficili come la diversità, libertà, il valore dell’amicizia, il potere delle idee e il coraggio di sostenerle con forza.
    DA LEGGERE!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here