Il grande libro dei treni, Mattias De Leeuw, John Porter

“Negli ultimi 200 anni i treni si sono diffusi in tutto il mondo. Grazie ai treni, è cominciata quella che chiamiamo Rivoluzione Industriale, un’era di fabbriche e macchinari, e il mondo è diventato più piccolo e più vicino per tutti.”

La recensione di Il grande libro dei treni, Mattias De Leeuw, John Porter

Siete appassionati di treni? Dai treni più veloci al mondo alle più vecchie locomotive?
Volete sapere quando è stato costruito il primo treno? E come era fatto?
E sapete se i treni nel Far West erano uguali a quelli che conosciamo?

In questo grande albo di Sinnos troverete tutte le risposte. Ma non solo! Curiosità, storie di avventurieri e inventori, di re e di passeggeri.

La mia opinione su Il grande libro dei treni, Mattias De Leeuw, John Porter

Un libro che è una piccola encicolpedia, illustrata sapientemente dalla matita di De Leeuw il quale ha creato anche un piccolo giochetto tra le pagine: ci sono infatti un cane, tre strane sorelle e un cuoco che si nascondono in ogni pagina attraversando epoche diverse. Voi riuscirete a trovarli?

Insomma, è proprio un libro ricco di interessanti curiosità sul mondo dei treni e sulla possibilità che la sua invenzione diede a migliaia di persone in tutto il mondo di viaggiare e di spostarsi più facilmente da un posto all’altro.

Il grande libro dei treni
Mattias De Leeuw, John Porter
Sinnos, 2016, 48 pag. illustrato, € 14.50

Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here