Leggere è un gioco: Il canta-storie, Cecilia Fabbri, Elena Falaschi, Pietro Spica, Lorenzo Tozzi

Succede spesso che i bambini trovino alcuni suoni “dispettosi”, suoni che creano loro delle difficoltà nella pronuncia.

La recensione di Il canta-storie, Cecilia Fabbri, Elena Falaschi, Pietro Spica, Lorenzo Tozzi

In questo libro il percorso di lavoro proposto passa attraverso le quattro dimensioni del sistema linguistico: la fonologia, la sintassi, la semantica e la pragmatica. E lo fa attravero il lavoro congiunto di una pedagogista, di un’insegnante, di un pittore e di un musicista. Sguardi diversi per contributi più ricchi e significativi.

Attraverso canzoni, illustrazioni, giochi e attività troviamo un percorso linguistico divertente che i bambini si divertono a fare.
Le canzoni permettono ai bambini di svolgere importanti esercizi articolatori.

 

La mia opinione su Il canta-storie, Cecilia Fabbri, Elena Falaschi, Pietro Spica, Lorenzo Tozzi

Questo libro è consigliato agli insegnanti della scuola dell’infanzia e delle prime classi della primaria, agli educatori, e ai logopedisti. Consigliatissimo anche ai genitori che potranno stimolare i bambini attraverso il gioco.

Il libro inoltre è scritto in stampatello maiuscolo ed è leggibile in autonomia dai bambini dei primi anni di primaria.

Allegato al volume c’è un CD allegato che contiene 9 divertenti e canzoni volte a migliorare le competenze percettivo-uditive, le abilità di ascolto e di intonazione melodica, che costituiscono, con le illustrazioni, un’ottima base di partenza per impostare i giochi e le attività linguistiche.

IL CANTA-STORIE
Canzoni, racconti, giochi e attività per lo sviluppo del linguaggio

Cecilia Fabbri, Elena Falaschi, Pietro Spica, Lorenzo Tozzi
Erickson, 2011, 136 pag., € 17.50

Nicoletta
Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here