I film di Zebuk: Un po’ per caso un po’ per desiderio

Una vita nuova è come una casa: alla tua età si costruisce, alla mia si compera.

Jessica è una giovane che arriva a Parigi in cerca di fortuna e soprattutto di una vita completamente diversa da quella della cittadina in cui è cresciuta.
Viene presa in prova al Cafè des Theatres in Avenue Montaigne.
Si sta preparando una serata molto importante in cui andranno in scena contemporaneamente: un concerto, una commedia e una grande asta d’arte.
Jessica in breve tempo entra in contatto con tutti gli artisti del teatro.
C’è il concertista stanco di esibirsi per un pubblico snob e selezionato e sogna di mollare tutto per suonare per le persone vere.
L’attrice che sogna il teatro ma è diventata celebre e riconosciuta grazie ad una soap opera.
Ed infine l’anziano Jacques, in eterno conflitto col figlio, che ha deciso di vendere la sua preziosa collezione d’arte perché stanco e malato.
Jessica osserverà, ascolterà e darà la sua opinione con estrema franchezza divertendosi in quel mondo nuovo e trovando l’amore dove meno se lo aspettava.

Un po’ per caso e un po’ per desiderio è un film francese del 2006.
Delizioso come la maggior parte delle commedie francesi.
Jessica, interpretata da Cecile de France, è una ragazza che affronta tutto col sorriso e non si perde mai d’animo.
Una ragazza con sogni semplici che sa dare buoni consigli senza diventare mai invadente.
I vari artisti che incontrerà sono tutti insoddisfatti della loro vita ed incontrare la positività della ragazza li aiuterà a trovare il coraggio, o la fortuna, per cambiare la loro routine.
Io adoro il cinema francese, in particolar modo le commedie, perché sempre argute ed intelligenti.
Un po’ per caso un po’ per desiderio è una commedia semplice che dona il sorriso e che ci fa canticchiare Gilbert Becaud immaginandoci a Parigi, al tramonto, in un bar affollato prima della Prima a teatro.
Buona visione.

Photo: screenweek.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here