La bella estate di Mélie, Barbara Constantine

Continuo a non cercare di sapere che cos’ho. E’ un po’strano. Ma preferisco sempre di più non saperlo. Mi mantiene vispa.
E tutt’a un tratto non ho più paura di perdere tempo. Nè di caricarmi di dettagli. Solo l’essenziale.
Potare il glicine.
Guardare il gatto che dorme al sole.
Piantare nuovi alberi da frutto.
….

La recensione di La bella estate di Mélie, Barbara Constantine

Mélie ha settantadue anni, qualcosa che non va nelle ultime analisi e una meravigliosa nipotina adottiva che viene a passare l’estate da lei.
L’anziana signora non vuole sapere bene cosa significano quelle analisi, vuole godersi l’estate con Clara, e se la gode alla grande riuscendo a contagiare col suo entusiasmo tutta la famiglia e gli amici.
Clara passerà dei bei momenti con la nonna e l’amichetto Antoine, Marcel l’amico di Mélie e Fernand che si finge incapace di camminare per isolarsi dal mondo ritroverà la voglia di vivere e condividere i suoi ricordi. Persino la rigida Fanette figlia di Mélie e madre adottiva di Clara riuscirà a lasciarsi andare e a godersi la compagnia e un “nuovo” amore .

Una storia molto higge, ambientata nelle campagne francesi,  che ci racconta come i piccoli piaceri della vita se goduti appieno possano raddrizzare molte giornate.

La bella estate di Mélie
Barbara Constantine
Cairo Publishing, 2009, p. 220, €.15,00

Per acquistare:

over quaranta, mamma, geometra e creativa con una fresca passione per il web e una vecchia passione per i libri in tutte le forme sia cartacea che digitale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here