Adesso scappa, Patrizia Rinaldi

La recensione di Adesso scappa, Patrizia Rinaldi

Maddalena è una liceale, che sta per conto suo o con l’amico Giorgio.

Eccoli i due sfigati.
La parola più brutta del mondo: sfigati.
Il marchio che mi porto appresso da quando sono in questa scuola.

Un gruppo di ragazze della sua classe capitanato da Zago li ha presi di mira, in particolar modo ora che i due hanno avuto il recupero in latino insieme ad Alessandro il ragazzo che Zago vorrebbe tutto per se.

Ci ho messo tempo a imparare, ma nel mio liceo, funziona così.
Le femmine del gruppo, portatrici insane di peste, scelgono il maschio e combattono per la preda.

Anche il professor Rigilli è a modo suo uno “sfigato”, ha tentato di cambiare le cose ma si è trovato davanti un muro, la tentazione di mollare l’insegnamento per vivere nel suo mondo di libri è forte.

Il vizio dell’amore ha riempito di dubbi le intenzioni del professor Rigilli.
Si dice che consegnare la lettera sarebbe l’ennesima fuga dalle circostanze.

Il corso di latino metterà a stretto contatto Maddalena, Giorgio, Alessandro e il professore e cambierà la loro percezione di se stessi.

Una graphic novel breve ma densa di riflessioni, un modo alternativo per affrontare l’argomento bullismo per dei ragazzini.

Adesso scappa
Patrizia Rinaldi
Sinnos, 2014, p. 62, €. 10,00

Per acquistare:

over quaranta, mamma, geometra e creativa con una fresca passione per il web e una vecchia passione per i libri in tutte le forme sia cartacea che digitale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here