Aria, Cinzia Capitanio

Pigre foglie autunnali galleggiavano leggere nell’aria spinte da un vento fresco. I boschi sembravano prendere vita mentre le chiome degli alberi scuotevano i loro rami. Il verde dei pini si mescolava a colori caldi come il rosso, il giallo e il marrone.

La recensione di Aria, Cinzia Capitanio

Sira è una giovane donna che vive da sola. Suo marito un giorno è partito per la guerra e non è più tornato.
Quello che non sapevano quando è partito è che Sira era in dolce attesa.
Ora Sira si trova da sola, aiutata dallo spirito unito dei vicini.
Un giorno, mentre si occupava dell’orto partorì.

Fu lì che nacque, in mezzo a un sentiero, in montagna, fra turbini di foglie colorate spostate dal vento impetuoso, sotto un cielo carico di nuvole nere.
Fu lì che venne al mondo tra le braccia della madre e sotto lo sguardo attento di centinaia di occhi invisibili.

Era una minuscola bambina dalla pelle chiarissima, quasi trasparente. Era nata prematura.
I vicini, accorsi, le consigliarono di lasciarla andare, che non sarebbe sopravvissuta all’inverno, ma Sira non si arrese.
Quel giorno nacque Aria.

Crescendo fu subito chiaro che Aria non era una bambina come le altre. Non sapeva parlare ma comunicava in modo diverso: sapeva dominare i venti e vedere energie nascoste.
Questa sua diversità ovviamente la fece additare come pericolosa dagli altri abitanti di paese, che videro in lei una anguana, una specie di strega destinata a causare solo disgrazie.
Sira è costretta quindi a scappare insieme ad Aria per salvarla.

E saranno proprio le anguane, unite agli elfi e al popolo delle Querce a dare loro aiuto.

Dopo aver vissuto avventure incredibili Aria dovrà scegliere se abitare definitivamente nel mondo magico o nel mondo umano. E Aria spera che un giorno la sua diversità non sia più motivo di paura, emarginazione e isolamento.

Un libro per ragazzi che però pone l’attenzione sull’emarginazione e l’isolamento dato dalla diversità.
L’autore

Cinzia Capitanio è insegnante di scuola primaria. I libri sono da sempre la sua grande passione perché “per me la lettura è un mezzo per viaggiare con la fantasia, sognare, ridere e pensare“.

Buona lettura!

Aria
Cinzia Capitanio
Il Ciliegio, 2018, 222 pag., € 14.00

Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here