La famiglia zero rifiuti (o quasi) Jérémie Pichon, Bénédicte Moret

“Come siamo arrivati a Zero Rifiuti? All’improvviso e quasi inconsapevolmente… Nei primi anni del Duemila, abbiamo raccolto i rifiuti sulla spiaggia insieme all’associazione Surfider Foundation. Prima presa di coscienza dello stato catastrofico dell’ecosistema oceanico e della nostra sovrapproduzione di rifiuti.”

La recensione di La famiglia zero rifiuti (o quasi) Jérémie Pichon, Bénédicte Moret

Da settembre 2014 Jérémie, Bénédicte ed i loro figli decidono di diventare una famiglia zero rifiuti, riducendo a zero o quasi i loro rifiuti, non è stato semplice ma non certo impossibile.

Hanno ridotto i rifiuti del 91%, tantissimo… cambiando abitudini, facendo acquisti oculati e riutilizzando molte cose.

Adottare uno stile di vita sostenibile non è affatto facile, spesso le persone pensano che sia compito dei politici cambiare le cose, ma non è così, tutti noi possiamo mettere in atto i consigli che troviamo in questo volume.

La riduzione dei rifiuti non costa, anzi fa risparmiare, anche se magari per metterla in atto ci vuole comunque tempo.

Limitare i consumi è alla base di tutto, ma bisogna essere motivati altrimenti non si ottiene nulla.

Gli autori propongono 10 sfide zero rifiuti per cominciare perché non sempre è sufficiente riciclare, il riciclo è solo il 20% dei rifiuti, il resto non si può riciclare, l’unica soluzione è ridurre notevolmente i rifiuti.

Oltre ad aneddoti nel libro, come nel loro blog, tanti consigli, informazioni, ricette pratiche e tante vignette spiritose.

Gli autori

Jérémie Pichon lavora da oltre 15 anni per le organizzazioni non governative che si occupano di ambiente e di ecologia.
L’illustratrice Bénédicte Moret, alias Bloutouf, è graphic designer per associazione e istituzioni che si occupano di ambiente e sviluppo sostenibile.
Il loro blog è www.famillezerodechet.com

Buona lettura!

La famiglia zero rifiuti (o quasi)
Jérémie Pichon, Bénédicte Moret
Edizione Sonda, 2018, p. 239, € 18,00

Puoi acquistarlo qui:

Classe 1972, mamma di due adolescenti, moglie, assistente personale del direttore di una casa editrice, segretaria di una scuola di musica, amante dei libri e della musica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here