La ragazza di nessuno, Daniela Bonciani

“Al mio funerale siamo tre gatti. Io, lo zio paterno, la cugina gelataia, Claudina, Emilia e Teresa. Con Tania. La porta sempre con sé sua figlia, perché è nata da poco e ancora fa fatica a credere che esista. Come se potesse sparire se non la tiene sott’occhio.

In chiesa fa caldo e la messa sarà breve. Teresa tenta di piangere. Ma è distratta dai gorgoglii di Tania, bocconi dentro la carrozzina. Distratta dalla vita.”

La recensione di La ragazza di nessuno, Daniela Bonciani

Quattro amiche e i loro destini intrecciati.

Teresa e Emilia, due sorelle adolescenti, si trasferiscono vicino a Firenze per motivi di lavoro del padre e conoscono Anna e Claudina.

Le quattro ragazze diventano subito amiche e insieme cresceranno.

Il libro è ambientato tra gli anni settanta e gli anni novanta, tra la Toscana, la Sicilia, la Russia e la Spagna.

La storia è raccontata da Anna, una delle protagoniste, morta già alle prime righe e con continui rimandi al passato, alla loro adolescenza e alla loro gioventù.

Un brutto evento spezzerà il loro legame, ma una lettera le unirà di nuovo.

Un libro piacevole anche se a volte con troppi fatti solo abbozzati, ma nonostante questo si resta attaccati alle pagine con un alternarsi di emozioni, di sorrisi e di pianti.

Buona lettura!

La ragazza di nessuno
Daniela Bonciani
GoWare, 2018, p. 118, € 8,49

Puoi acquistarlo qui:

angela
Classe 1972, mamma di due adolescenti, moglie, assistente personale del direttore di una casa editrice, segretaria di una scuola di musica, amante dei libri e della musica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here