Aprile 2019: Viaggio in Giappone e come affrontare una perdita

Se mi fosse chiesto di spiegare lo spirito giapponese,
direi che è i fiori di ciliegio illuminati dal sole del mattino!
(Motoori Norinaga)

Vi ricordate del nostro Giro del Mondo a suon di libri? Siamo già stati in Irlanda e in Francia, poi anche in Spagna e in Olanda. La nostra voglia di viaggiare non conosce ostacoli, né ritardi né minime disponibilità economiche, perché con i libri viaggiare è un sogno più che realizzabile! Siete d’accordo con noi, vero?

Stavolta abbiamo scelto di volare in Giappone, perché:

  • Aprile è il mese della fioritura dei ciliegi, Hanami (ovvero il rito del “Guardare i fiori”)
  • in questo mese si svolge il Miyaco Odori (la Danza sotto i ciliegi) nel quale si esibiscono le geysha
  • Aprile è anche Hana Matsuri, il compleanno del Budda, festeggiato con moltissime cerimonie
  • e un sacco di altre cose che scopriremo durante il nostro viaggio

Se non vi basta, vi diciamo anche che un altro motivo per cui abbiamo scelto il Giappone come prossima meta è che alcuni dei suoi autori possiedono un fascino particolare, altri sono così famosi che vanno assolutamente conosciuti, altri potrebbero essere per voi una meravigliosa scoperta…

Personalmente, sono innamorata da quando ero piccola piccola piccola di molte cose che richiamano il Giappone, dal gusto nell’arredo e nella sistemazione degli spazi, all’attenzione poetica a certi momenti della vita, all’ordine e alla cura e al senso della bellezza e della meraviglia che i giapponesi sanno coltivare fin da piccoli:

Il significato dell’albero di fiori di ciliegio nella cultura giapponese
risale a centinaia di anni fa.
Nel loro paese, il fiore di ciliegio rappresenta la fragilità e la bellezza della vita.
Serve a ricordare che la vita può essere di una meraviglia quasi eccessiva ma anche tragicamente breve.
(Homaro Cantu)

Viaggeremo quindi tra autori giapponesi e opere che raccontano il Giappone, per scoprire un paese ricco di cultura, tradizioni, storia e tante, tante meraviglie.

Con i bambini affronteremo un tema molto importante: la perdita.

Che si tratti della morte di una persona amata, di un animale, del trasferimento di un amico, quello della perdita è un tema difficile da affrontare ma che è necessario saper gestire e avvicinare nel modo più delicato e empatico possibile.
Spesso come genitori tendiamo a evitare l’argomento, finché è possibile farlo. Dovremmo invece imparare a considerarlo parte della vita e per questo parlarne, nel modo più semplice, con i nostri ragazzi.
Ci proveremo con la lettura di alcuni libri e qualche consiglio in più.
Aspettiamo però anche i vostri suggerimenti, che sono sempre ben accetti: potete commentare qui direttamente o mandarci una mail a staff@zebuk.it, vi leggeremo e risponderemo in tempi brevissimi, lo promettiamo!

E poi ricordatevi sempre di tutte le altre nostre rubriche, dei consigli di lettura, delle notizie dal mondo della letteratura e del piccolo mondo di ZeBuk, dove

ZeBuk siamo noi
ma siete soprattutto voi!

(fonti: Sognando il Giappone, Mi prendo e mi porto via, Orizzonti blog, Turismo-Giappone.it)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here