Case, amori, universi, Fosco Maraini

“Gli individui trovano sempre il modo d’intendersi. Sono le società che fanno fatica a dialogare. Per fortuna in ogni società ci sono i devianti, i più simpatici”

Se per curiosità provate a leggere le recensioni a questa sostanziosa autobiografia romanzata trovate molte, moltissime note sul suo ritmo calante, sul fatto che a tratti risulti noiosa e annacquata, sulla considerazione che se in alcune parti si legge di un protagonista entusiasta e di avventure cariche di emozione, in altre si trova molta meno enfasi, periodi pensierosi e poco coinvolgenti.
Vero. Vero. La vita è fatta proprio così.
Sono convinta che se avessi portato a fine questo libro quando l’ho comprato (parecchi anni fa) avrei risposto con le stesse parole che ho letto in giro. Ma l’ho iniziato e abbandonato molte volte in questi anni, e ammetto che a suo tempo lo comprai soprattutto perché attratta dalla copertina, dove campeggiava un portale in legno decorato immerso in un’acqua placida, di evidente provenienza giapponese.

Più di 700 pagine di vita. Come potrebbe non risultare lento, a tratti? Ma si sa, ogni libro ha il suo momento. E forse oggi, finalmente, era quello giusto per leggerlo, con consapevolezza e un certo entusiasmo per le storie lente che parlano di uomini e di vita.

“Il Giappone è un paese dove la maggior parte della gente che si incontra nella vita d’ogni giorno è più onesta, più amante del lavoro, più studiosa e assetata di sapere, più gentile, più pulita, più educata, più rispettosa delle leggi, meno violenta e brutale (salvo in guerra) di quanto si riscontra in Paesi che hanno vissuto il Cristianesimo, anche profondamente, per quasi due millenni”.

Ma non si legge solo il Giappone tra le pagine di questo libro: ci sono molte diverse nazioni, molti popoli, molta umanità. E di ognuno il Maraini – sapiente etnologo, antropologo – osserva e annota modi, usi, costumi, difetti e pregi. In Giappone Fosco Maraini era approdato grazie ad una borsa di studio, per effettuare ricerche antropologiche sugli Ainu, popolo misterioso e affascinante. E del Giappone descriverà sempre la raffinata eleganza, anche se nel 1943 verrà fatto prigioniero, con tutta la famiglia, in un campo di concentramento.

Avventure, racconti edulcorati e tanto altro. Ma oggi, a fine lettura, ci ho trovato ancora di più: tanta umanità, un’immensa curiosità, una certa raffinatezza e la semplicità di un ragazzo di altri tempi, la Storia, quella negativa, quella della violenza dei campi di concentramento, l’eccentricità di un uomo profondo conoscitore dell’Uomo.

Case, amori, universi
Fosco Maraini
Mondadori (collana Oscar contemporanea), 2011, pag. 714, € 12,00
ISBN-13: 978-8804609278

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here