Una favola, Edoardo Romanella

“A Princeton, in New York, era da poco calato il sole e già da qualche ora pioveva a dirotto. Una cosa abbastanza comune nel mese di aprile, quando il clima è ancora incerto.

Gus stava in ginocchio davanti al caminetto acceso e attizzava il fuoco, mentre sua madre faceva una doccia prima di cena. Era stremato: aveva avuto una giornata estenuante ed era rientrato a casa appena un’ora prima. Non vedeva l’ora di andare a dormire, dopo cena sarebbe crollato di sicuro.”

La recensione di Una favola di Edoardo Romanella

Gus è un ragazzo di ventiquattro anni che vive a Princeton. E’ il classico ragazzo americano che ama lo sport e fa una discreta vita sociale.

Ma piano piano il suo mondo inizia a cambiare, giorno dopo giorno.

E’ costretto a rivedere i rapporti con gli amici di sempre e con la sua ragazza.

A causa di alcune visioni e di certi sogni, le sue certezze vacillano.

Una sera bussano alla sua porta, lui va ad aprire e si trova difronte una ragazza molto bella che gli dice di aver avuto un problema con l’auto e vorrebbe entrare per fare una telefonata.

Fuori piove e Gus la fa entrare senza pensarci due volte, ma si accorge quasi subito che qualcosa non lo convince, si sente a disagio e gli sembra di averla già vista.

Altri personaggi compaiono nella storia, due liceali italiane coinvolte in una storia di bullismo, un impiegato che perde il lavoro, un operaio russo e le sue giornate sempre uguali, un culturista, dei criminali messicani, una ragazza musulmana che sogna una nuova vita, e molti altri ancora.

La mia opinione su Una Favola di Edoardo Romanella

Un romanzo molto particolare, che all’inizio sembra un horror ma invece raggruppa vari generi. Molto frammentario e lascia molte domande senza risposta, ma che sicuramente fa molto riflettere sui vari temi trattati.

Tante vite che si intrecciano e sono accomunate da tanto dolore e da una grande solitudine.

Noi essere umani siamo semplicemente illusi e viviamo una realtà fatta di mode, di marche e di spot che ci portano a seguire la massa come se fossimo dei prodotti in vendita, come se fossimo tutti uguali.

Una serie di vite come in una favola per adulti, un viaggio che lascia senza parole, perchè siamo noi che ci illudiamo di credere a quello che vogliamo e mescoliamo spesso realtà e finzione.

Da piccoli ci raccontano le favole e da adulti cerchiamo di realizzarle, anche se diventa sempre più difficile crescendo crederci.

L’autore

Edoardo Romanella ha trent’anni e vive a Porto San Giorgio (FM). E’ laureato in Biological Sciences: Nutrition and Funcitional Food all’Univeersità degli Studi di Camerino. Svolge la professione di biologo nutrizionista.

Buona lettura!

Una favola
Edoardo Romanella
Le Mezzelane, 2019, p. 287, € 15,00

Puoi acquistarlo qui:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here