Doppiette bestiali, Lisa Biggi

Questo è il posto in cui sono me stesso, vero, senza un pensiero o gesto condizionato.
Se qualcuno volesse veramente conoscermi, dovrebbe montare una microcamera sulla mia motocicletta perché devo essere solo per venire fuori. Posso dimenticare qualunque cosa quando ho le ginocchia al vento, anche se a volte ci vuole un intero serbatoio!

Gli albi illustrati mi incantano da sempre. Alcuni sanno farlo con la bellezza delle illustrazioni, con la cura dei particolari, con i colori e gli effetti speciali, altri lo fanno invece sorprendendoti: Doppiette bestiali, di Lisa Biggi, illustrato meravigliosamente da Valentina Malgarise, sorprende davvero!

La recensione di Doppiette bestiali di Lisa Biggi e Valentina Malgarise

Leggo il testo senza guardare l’immagine, cerco di capire chi potrebbe avere quella voce, ne immagino i colori, i tratti, le forme, partendo dalle sue parole. E mi sorprendo poi, guardando la pagina a fianco, a riconoscere anche in alcuni dettagli chi avevo immaginato.

Poi faccio il contrario: osservo il personaggio, ne seguo il contorno, guardo l’ambiente in cui è immerso, mi scopro a sentirne la voce e le emozioni, e solo successivamente leggo il testo: stessa sorpresa! Testo e illustrazione corrispondono, perfettamente. La ricerca e le riflessioni anche psicologiche da cui parte il libro, e i pensieri e gli spunti meditativi che offre Doppiette bestiali, sono piuttosto interessanti e credo che lo sfrutterò per lavorarci anche con i ragazzi (la grande e l’inizio delle scuole medie: parliamone!)

Il mio parere su Doppiette bestiali di Lisa Biggi e Valentina Malgarise

Questa mattina mi sono svegliata giovane.
Ho cominciato a guardare le cose in un altro modo, in modo diverso. Non più attraverso il filtro della nostalgia, ma come chi aspetta il futuro.
Arriverà da un momento all’altro perché oggi è venerdì.
Mi sono messa le scarpe belle e ho ignorato i musi lunghi, le risposte scortesi, la noia. Sono anche comode e quando il futuro arriverà, questa sera, potrò ballare e ballare. Fino a farmi girare la testa. Fino a far girare il mondo a rovescio, a suon di mazurca!
Sarà come volare!

A volte dovremmo osservarci con occhi da animale: guardarci da fuori, magari in bianco e nero per far risaltare i contrasti, vedere come ci comportiamo nella vita quotidiana. E poi magari immaginarci come animale, proprio come fa l’autrice di questo albo: chi diventa aquila, solitaria e agguerrita, chi iguana metropolitana, che ama la città e il suo odore, il suo ritmo. Dopo tutto alcune culture insegnano che esistono animali-guida per ognuno di noi, giusto? Che nei loro caratteri possiamo ritrovare il nostro, e magari farci ispirare per migliorare il nostro essere…

Un libro prezioso in cui le immagini degli animali diventano il punto di partenza per una riflessione sull’umano, dove le quotidiane bestialità della vita prendono corpo insieme a tutto ciò che inventiamo per attraversarla.

Sto pensando anch’io all’animale in cui immedesimarmi: sono sempre stata attratta dal gufo, dalla saggezza di cui è diventato simbolo e dalla sua capacità di vedere al buio… e voi? Provate a leggere il libro e a riconoscervi tra gli animali che lo abitano, potremo riparlarne insieme!

Doppiette bestiali
Lisa Biggi
Valentina Malgarise (illustratore)
Splen, 2019, 40 pag., € 14.00

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here