I ribelli della musica classica, James Rhodes

Credo che sia corretto affermare che, se non ci fosse stato Bach, la musica per come la conosciamo non sarebbe esistita. Lui ne è stato a tutti gli effetti il padrino.

La recensione di I ribelli della musica classica di James Rhodes

Sette musicisti tra i più famosi per illustrare la bellezza e la magnificenza della musica classica.
Partendo da Bach e passando per Mozart, Beethoven, Chopin, Schubert si arriva fino a Rachmaninov e Ravel.
Ogni musicista è raccontato attraverso una biografia ricca di aneddoti e di esempi pratici e contemporanei pensati per rendere più comprensibile ai profani e ai più giovani le capacità e l’importanza dei personaggi.
Per ogni autore vengono anche presentati due brani spiegati in maniera semplice così da rendere l’ascolto davvero efficace.

La mia opinione su I ribelli della musica classica di James Rhodes

I ribelli della musica classica è davvero un libro che tutti dovrebbero leggere.
Infatti non solo è magnificamente illustrato da Martin O’Neill con una resa moderna ed accattivante dei musicisti, Bach tatuato versione padrino è davvero una chicca, ma offre anche una vasta gamma di informazioni date in maniera accessibile e divertente.
James Rhodes, autore dell’opera, è un musicista di fama mondiale e riesce nell’impresa di rendere vividi ed interessanti musicisti imparruccati e morti da secoli raccontandoli con dovizia di particolari, spiegando chi erano e perché dopo secoli ancora ascoltiamo incantati Mozart o Schubert.

Mozart è così bravo da riuscire a spaventare e ispirare allo stesso tempo il suo pubblico. Il modo in cui usa tutti gli strumenti dell’orchestra e li mescola alle diverse voci del coro, il modo in cui riesce a combinare tutti questi elementi in cento secondi di pura magia, ogni volta mi toglie il fiato. Ecco perché se dici la parola requiem, qualsiasi musicista penserà prima di tuta a Mozart.
E’ ROBA SUA.

Se dovessi spiegare la musica a qualcuno che non ha mai ascoltato musica classica io userei questo libro.
Da musicista l’ho trovato attento ma non noioso, divertente e molto ben fatto.
Inoltre presenta anche uno schema dell’orchestra, un ricco glossario per capire bene tutte le parole tecniche e un excursus sulla musica classica così da poter parlare di barocco e musica romantica lasciando i nostri amici a bocca aperta.
Nelle prime pagine del libro è presente un indirizzo che riporta alla playlist con i brani presentati nel libro.
Infatti come scrive lo stesso Rhodes

è ASSOLUTAMENTE INUTILE limitarsi a leggere un libro sulla musica classica: la musica è fatta per essere ascoltata.

Buona lettura e buon ascolto.

I ribelli della musica classica
James Rhodes
Gallucci, 2019, p. 72, €. 19,90

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here