Sfashion. La moda come non te l’hanno mai raccontata, Marina “Morgatta” Savarese

Viviamo in un momento storico in cui tutto diventa orribile tendenza. Le fashion blogger vengono elevate a guru grazie a discutibili guide allo stile, veniamo bombardati di must-have mentre ci consigliano di andare in giro vestiti tutti uguali, e il sistema produttivo spinge a consumare senza freni. È allora giunto il momento di Sfashion, una bibbia semi-seria di controtendenza che in maniera sincera, ironica e consapevole sparge un po’ di polvere sul luccicante universo fashion.

Dalla storia del costume passando per le fashion blogger fino al fast fashion: tutto quello che il mondo della moda non vorrebbe che voi sapeste!

La recensione di Sfashion. La moda come non te l’hanno mai raccontata di Marina “Morgatta” Savarese

La moda l’ho amata, studiata, odiata, rifiutata e di nuovo amata. A modo mio. Odio i fashion victim, quelli che “esiste solo il bianco e nero” e chi si prende troppo sul serio. La moda è un fantastico mondo dell’effimero e come tale va considerato.

Per chi la moda se l’è sempre fatta da sola, abbinando a proprio gusto, seguendo l’ispirazione del momento, per chi al contrario ha seguito fedelmente i maestri della moda, per chi ancora veste come avesse un’uniforme o una divisa, sempre allo stesso modo. Sfashion è per tutti. Sfashion è una guida obiettiva – semiseria ma non superficiale – a quello che accade nel mondo della moda, ai processi creativi e a quelli psico-influencer-copiaincolla… insomma, ci siamo capiti, no? Con le illustrazioni di Enrica Mannari, i contributi di Sara Piccolo Paci, storica della moda, Anna Venere, body shape consultant, Valentina Mancuso, esperta di Linguaggio dei colori nella moda e Psicologia dell’abbigliamento, Sfashion è irriverente e ispirante: con gli esempi di icone femminili non convenzionali (da Frida Kahlo a Mery Quant) ci insegna che la Moda vera è esprimere se stessi, parlare della propria personalità, essere autonomi nelle scelte, etiche e consapevoli.

Un libro che va consultato in più di una occasione, quando abbiamo dubbi su quel tubino nero classico che va bene con tutto, quando vorremmo osare ma non siamo certi che sia il momento adatto, quando vogliamo aver ragione di una scelta cromatica diversa dai consigli del guru del momento. Una guida anche storica, “dalle origini del vestito fino alla liberazione dalla Moda in senso stretto, passando tra Regine, Barbie, Guerrieri del Male e fashion blogger”, che approfondisce in modo appassionato i concetti di Eleganza e Semplicità, che mette in mostra una galleria degli orrori della moda, che parla di Personalità.

Il mio parere su Sfashion. La moda come non te l’hanno mai raccontata di Marina “Morgatta” Savarese

Perché quelli della moda si prendono troppo sul serio, perché il 90% delle fashion blogger dispensa consigli di stile senza guardarsi allo specchio, perché ci hanno fatto una testa così con i must have e con l’eleganza a tutti i costi quando non è necessaria, perché ogni anno ci propinano cose orribili spacciandole per super-trendy, perché si produce e si consuma in maniera compulsiva, perché stagionalmente ci fanno venire le paranoie per l’estetica vendendoci un ideale di bellezza irreale. Ora basta.

In questo autunno 2019 mi sono concessa un ampio repulisti dell’armadio. Trascinava con sé reperti preistorici di moda “fast&furious” (sai quelle offerte di capi prendi 2 paghi 1? roba che compri solo perché è in offerta, sarà un affare, ma poi ti rendi conto di quanto tu abbia buttato al vento il sudato denaro), vestiti in cui ormai non entravo ma che – molto ottimisticamente – avrei voluto indossare di nuovo, giacche must-have che non hanno mai seguito il mio modo di essere. E sono tornata alla base e all’antico piacere per il fatto a mano.
Ho una mamma che ha sempre cucito per me e per tutta quanta la famiglia: glielo ha insegnato mia nonna, che da brava saggia anziana contadina ha sempre pensato che “impara l’arte e usala quando serve”. Sì, c’è stato un periodo in cui detestavo il non poter comprare quei jeans tanto alla moda che mi avrebbero fatto sentire come gli altri, ma sentivo anche l’ammirazione per quei pantaloni su misura che cadevano a puntino, sulle curve giuste… Quando poi ho chiesto a mia madre di cucirmi il mio vestito da sposa, disegnato insieme… 🙂

La Moda è anche questo, la Moda è soprattutto questo: uno stile in cui tu sappia riconoscerti, uno stile in cui ti senta a tuo agio, la Moda è cultura, storia, arte, la Moda è sorriso e libertà, è sdrammatizzare chi si prende troppo sul serio, è leggerezza e pace con se stessi.

Leggendo Sfashion ho ritrovato tutto. E soprattutto ho ritrovato un amore vero per il proprio lavoro, per la cura con cui si realizzano certe opere – che siano vestiti, accessori o libri interi. Marina Morgatta è così: appassionata. Poi è anche “street, colorata, kitsch, fricchettona e pop al tempo stesso”, ma soprattutto ama quella parte della moda che parla al cuore. E questo amore lo sa trasmettere, con le sue parole e i suoi lavori.

Sfashion. La moda come non te l’hanno mai raccontata
Marina “Morgatta” Savarese
Morellini, 2016, p. 200, €. 12,90

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here