La gamba di legno di mio zio, Fabio Stassi

Recensione-la-gamba-di-legno-di-mio-zio

” Gli zii d’America. A casa mia li chiamano così. Sono i parenti che hanno attraversato l’oceano e ora lavorano in questa terra che suona come il miele: A-M-E-R-I-C-A. A Natale, mia nonna apparecchia la tavola anche per loro.”

La recensione La gamba di legno di mio zio di Fabio Stassi

La gamba di legno di mio zio è un bellissimo libro scritto da Fabio Stassi ed illustrato da Veronica Truttero, un po’ fumetto e un po’ romanzo d’avventura.
Durante il pranzo di Natale la tavola è apparecchiata anche per gli zii d’America, emigranti che se ne sono andati dall’Italia anni fa e non sono mai tornati.

C’è sempre la speranza che ritornino prima o poi.
Un giorno si presenta un capitano con i capelli bianchi e una gamba di legno, scomparso trent’anni prima che inizia a raccontare al protagonista, un bambino che ama leggere e fantasticare, le sue mirabolanti avventure tra naufraghi, navi, balene e mosche minuscole…

La mia opinione di La gamba di legno di mio zio di Fabio Stassi

“Mi chiesi quanto mare avevano visto, quegli occhi. Isole, oceani, vele gonfiate dal vento”.

Lo zio d’America assomiglia al capitano Achab (personaggio immaginario del romanzo Moby Dich) e la fantasia del bambino si immagina mirabolanti avventure su come possa aver perso la gamba.
Lo zio afferma che partire è appunto perdere qualcosa.

L’albo ci riporta alle immagini di casa, di tavole imbandite, di festeggiamenti e di racconti che diventano parte di noi, si respira aria di famiglia, di amore e dello stare insieme.
Inoltre racconta di viaggi e migrazioni. Quando qualcuno parte per cercare fortuna c’è sempre qualcuno che resta ad aspettare.

In un periodo come il nostro in cui la migrazione è un tema molto controverso viene affrontato anche per i più piccoli, c’è chi è partito di qua tempo fa e chi qui arriva arrivando da altre terre. Buona lettura!

La gamba di legno di mio zio
Fabio Stassi
Edizioni Sinnos, 2019, p. 40, € 14,00

Puoi acquistarlo qui:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here