La montagna pirata, Davide Longo e Fausto Gilberti

-Ti piacerà la montagna!-dice la mamma-Vedrai!
-Come no!-dice il bambino-Come la cacarella!
Tra le cose che mettono paura nella pancia del bambino, infatti, oltre ai matti-rapitori di montagna, ci sono le barbe bianche, la cacarella lontano da ogni bagno e le nuvole grandi e veloci.

La recensione di La montagna pirata di Davide Longo e Fausto Gilberti

Una mamma incinta, un papà che in foto assomiglia ad un pirata, un cane dal nome strano e un bambino.
In questa famiglia come tante un giorno irrompe una notizia: passeranno le vacanze estive in montagna!
Peccato che il bambino in questione abbia il sacro terrore della montagna, delle nuvole, dei ragni e di tutto ciò che anche lontanamente può assomigliare alla vita selvatica.
Ovviamente andranno in montagna come stabilito insieme anche a Quinto Valerio Massimo, il cane.
La montagna si rivelerà molto meglio di come poteva sembrare ed il bambino imparerà a non avere paura di niente e di nessuno.

La mia opinione su La montagna pirata di Davide Longo e Fausto Gilberti

La montagna pirata è una storia delicata di crescita ed accettazione.
Infatti racconta un lutto: il papà è morto ed il bambino deve imparare a convivere con questo vuoto.
La montagna che prima sembrava spaventosa si rivelerà ricca di tesori, non da ultimo un grande albero di castagno che guarda caso parla proprio con la voce del papà che non c’è più.
Sarà un’estate di avventure, chiacchierate con la mamma per scegliere il nome della sorellina e di lunghi discorsi col papà-albero.
Un’estate da cui il bambino tornerà più forte e più coraggioso perché, come ha imparato, i pirati non hanno mai paura di nessuno!
La montagna pirata è una favola adatta a tutti su come le paure si possano superare; basta guardare le cose con altri occhi e ricordare le parole di chi amiamo e ci ama anche se non è più con noi.
Buona lettura.

#lettipervoi: ZeBuk legge La Montagna Pirata di Davide Longo e Fausto Gilberti

La montagna pirata
Davide Longo e Fausto Gilberti
Corraini, 2019, p. 64, €. 18,00

Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here