Intervista a Elisa Cerchierini

Abbiamo avuto modo di conocere Elisa Cerchierini attraverso il suo primo libro di poesie, SUSSURRI DI MAMMA: Poesie da mamma a bambino.
Ecco la nostra chiaccerata con lei…

Ciao Elisa, benvenuta su ZeBuk. Raccontaci di te per farti conoscere ai nostri lettori
Ciao!
Mi chiamo Elisa, classe 1983 e, assieme alla mia famiglia, risiedo da sempre in un piccolo borgo medievale fra le colline dell’Appennino Romagnolo.
La passione per la scrittura è emersa attorno ai dodici anni, quando mi innamorai della vecchia Olivetti di mia madre e, inizialmente per diletto, iniziai a battere tasti dai quali scaturivano spontanei pensieri e parole. Col tempo la vecchia macchina da scrivere si è addormentata nell’armadio, priva di cartucce adatte a proseguire il suo cammino, ma la passione per la scrittura non mi ha mai abbandonata, affiancata dall’amore per la lettura, fortemente trasmesso anche ai miei figli.
Tuttavia i miei scritti per molto tempo sono rimasti soltanto “pensieri nel cassetto” e soltanto da qualche anno ho iniziato a condividerli.

Come è nata l’idea di Sussurri di Mamma?
Il “progetto” del libro è nato diversi anni fa dalla voglia di raccogliere in un unico scrigno le emozioni ed i pensieri ispirati dalle innumerevoli prove ed avventure che l’essere mamma (ma non solo) ti porta ad affrontare, per “proteggerli” e conservarli nel tempo, perché rimanessero come un ricordo che anche i miei figli potessero sfogliare e rileggere dopo anni. L’idea di pubblicarli è subentrata solo successivamente per la voglia di trasmettere quel pensiero, immagine, ricordo, a chi avesse scelto di donare un po’ del suo tempo per leggerli, abbandonarvisi, tentare di farli propri ed interpretarli, ognuno a modo suo.

Un libro arricchito da disegni fatti da te, un’altra tua passione?
Non so se passione sia il termine giusto per descriverla. Sicuramente il disegno è un passatempo che mi piace molto e mi piacerebbe avere più competenza a riguardo. Però, nonostante l’inesperienza, mi diverte, lo trovo un passatempo molto piacevole…

Che progetti hai per il futuro? C’è un altro libro in cantiere?
Sicuramente mi piacerebbe che questo fosse il primo di una lunga serie e non nego di avere già un quantitativo di poesie “nel cassetto” sufficiente a riempire un altro libro (forse anche più di uno), però al momento non ho ancora iniziato a lavorarci.
Contestualmente, da anni sperimento anche il genere racconto e mi piacerebbe, prima o poi, arrivare a pubblicare un romanzo. Chissà…

Domanda di rito per ZeBuk: qual è il tuo libro preferito e quello che hai attualmente sul comodino.
Ho letto e amato molti libri dall’adolescenza ad oggi, ma quello che più di tutti continua a rimanermi nel cuore è, senza dubbio, “Il Piccolo Principe” di Antoine De Saint Exupèry.
Attualmente sul comodino ho una gran confusione, ma la lettura che dovrei iniziare in questi giorni è in formato e-book (ne ho scaricati diversi e devo ancora scegliere da quale iniziare). Certamente sarà una sfida, visto che io amo il cartaceo, il contatto con la carta sopra ogni cosa.
L’ultimo libro terminato invece è “Più forte di ogni addio” di Enrico Galiano, un professore scrittore dei cui libri consiglio la lettura.

Grazie Elisa per la disponibilità!

Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

1 COMMENT

  1. Grazie infinite per la vostra disponibilità e per avermi dato l’opportunità di condividere la mia passione! 😊

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here