L’azzurro dell’amicizia, Imma Pontecorvo

Me ne stavo seduta accanto alla finestra con le gambe rannicchiate sotto il mento, mentre la melodia di una nota canzone di Adele, Rolling in the deep, riecheggiava nella stanza, facendomi muovere una gamba a ritmo. Fissavo ipnotica la tenda color ambra, mossa dalla stessa brezza che mi schiaffeggiava gentilmente le guance. Fu lo squillo del telefono a farmi sobbalzare, tanto da ritrovarmi a fare una sorta di piroetta per rispondere a Shaila. Come sapevo che era lei? Beh, lo sapevo… e basta.

La recensione di L’azzurro dell’amicizia, Imma Pontecorvo

Alessia è un’adolescente come tante. Ama la danza, la musica e scrivere: da grande infatti sogna di diventare giornalista.
La sua migliore amica si chiama Shaila ed è di origini indiane anche se loro non hanno mai badato al colore diverso della loro pelle.
Almeno fino a quando, all’inizio del secondo anno di liceo, arrivano due ragazze ripetenti da un altro istituto: Gilda e Iolanda.
Fin dai primi giorni Gilda e Iolanda si comportano come bulle e inveiscono prima verbalmente, poi non solo, contro Shaila, colpevole solo di avere un colore della pelle diverso.
Combattute subito se chiedere aiuto o cercare di ignorare le due bulle, sarà solo grazie all’autenticità della loro amicizia che riusciranno a colorare nuovamente le loro vite di azzurro…

La mia opinione di L’azzurro dell’amicizia, Imma Pontecorvo

L’azzurro dell’amicizia racconta una storia moderna di amicizia e affronta temi attuali come il razzismo e il bullismo in ambiente scolastico.
Un racconto breve ma scritto con cura.
Un libro capace di sensibilizzare a aprire al dialogo.

L’autrice: Imma Pontecorvo

Imma Pontecorvo è nata a Vico Equense il 23 giugno 1969 e vive a Piano di Sorrento nella Costiera sorrentina.
È laureata in Scienze dell’Educazione e lavora presso il Ministero della Pubblica Istruzione.

L’azzurro dell’amicizia
Imma Pontecorvo
Youcanprint, 2019, 78 pag., € 8.00

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here