Home sweet home, Luca Guidara

“Arrivo, eccomi!” Si dice più o meno così quando qualcuno suona alla porta, vero? Mentre si lancia un’ultima occhiata in giro per assicurarsi che sia tutto a posto, e magari ci si dà un’ultima sistemata ai vestiti e ai capelli… Bé, immaginate che io stia facendo la stessa cosa proprio in questo momento, perché sto per ricevere degli ospiti davvero speciali: voi!”

La recensione di Home sweet home di Luca Guidara

Un manuale pratico scritto dal coach dell’ordine Luca Guidara che ci permette di prenderci cura di ogni ambiente della nostra casa in modo accurato, con il sorriso e con la nostra musica preferita.

Alla fine di ogni capitolo ci sono alcuni consigli pratici e un play list con cinque brani suggeriti dall’autore che ci possono accompagnare nelle pulizie.

Lo scopo di Luca è di guidarci nelle pulizie in modo efficace ed efficiente perché una casa pulita e ordinata è un po’ il sogno di tutti.

Il libro inizia con i consigli per la pulizia dell’ingresso prosegue per il soggiorno, sinonimo di relax e ci da qualche consiglio per viverlo al meglio.

Arriviamo al cuore della casa, la cucina evitando sprechi e con qualche cortesia per gli ospiti. A seguire i consigli per il bagno con un tocco di stile.

Siamo arrivati in camera da letto con i consigli pratici, il primo è rifare il letto ogni giorno…

La lavanderia una stanza che fa la differenza se l’avete come anche uno spazio esterno ben curato.

Non dimentichiamoci del guardaroba e di alcuni tips per il cambio di stagione.

Conclude con dei consigli sparsi riguardanti il trasloco, i preparativi prima delle vacanze, gli animali in casa e l’arrivo di un bebè.

La mia opinione di Home sweet home di Luca Guidara

Manuale letto in un paio di giorni. Io non amo particolarmente pulire, ma mi piace avere la casa pulita ed in ordine e credo che i consigli di Luca siano interessanti e utili, alcuni già li mettevo in pratica, altri li aggiungerò alle mie routine.

E’ vero che pulire è “un dovere” ma se cerchiamo di viverlo come un piacere saranno meno stressante.

La casa in fondo è l’ambiente che più ci rappresenta, è qui che passiamo molto del nostro tempo, ognuno ha il suo stile, ci sono i minimalisti ma anche gli accumulatori.

Prendersi cura della casa è un po’ come volersi bene, se ci organizziamo ogni giorno con poco avremo tanto,e magari suddividere i compiti se in casa non siamo soli.

Buona lettura!

Home sweet home
Luca Guidara
Deagostini, 2020, p. 205, € 13,50

Puoi acquistarlo qui:

Classe 1972, mamma di due adolescenti, moglie, assistente personale del direttore di una casa editrice, segretaria di una scuola di musica, amante dei libri e della musica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here