Arcobaligia, Giovanni Coccia

Che sia giorno o notte, lunedì o domenica, autunno o primavera, ad Arcobaligia non fa differenza: la pioggia scroscia imperterrita sulle strade, i fulmini si abbattono sugli alberi, i tuoni fanno piangere i neonati nelle culle e le nuvole oscurano la luce del sole e della luna.

La recensione di Arcobaligia di Giovanni Coccia

Arturo, un bambino di 8 anni, vive con sua nonna ad Arcobaligia, una città in cui piove sempre e i colori sono scomparsi, dove un ombrello magico sovrasta la città impedendo al sole di illuminare le strade.

Le strade sono poi pattugliate da alcuni mostriciattoli ghiotti di vernice, chiamati Tempestiferi, pronti a fermare sul nascere ogni tentativo di ridare colore alla città. A capeggiarli c’è l’artefice della maledizione, l’Ombrellintesta.

Arturo non può andare fuori perchè piove sempre, così, per scacciare la noia, disegna guardando fuori dalla finestra e fantastica sull’esistenza dei colori, grazie anche alle filastrocche della nonna, che gli rievoca un passato fatto di primavere e biciclettate.

Una notte Arturo scende in cantina e trova una vecchia scatola di matite colorate, appartenute alla nonna, e scampate miracolosamente alle perquisizioni fatte dai Tempestiferi.
Grazie a quei colori Arturo si accorge che i suoi disegni prendono vita. E Arturo capisce che può riportare il colore nella sua città.

Recensione di Arcobaligia, Giovanni Coccia, Edizioni Piuma

La mia opinione di Arcobaligia di Giovanni Coccia

Giovanni Coccia ci racconta una storia preziosa con una morale importantissima: continuare a sperare sempre.

Arcobaligia è una storia semplice ma emozionante, arricchita dalle illustrazioni di Marco Cerminara.
Una storia da leggere ai bambini, ma non solo: una storia che si fa leggere con emozione anche dai più grandi per ricordarsi che i colori tornano sempre sul grigio.

Un messaggio importante e potente, soprattutto in questo periodo.

Buona lettura!

L’autore: Giovanni Coccia

Giovanni Coccia ha 23 anni. Dopo la laurea triennale in Lettere Moderne, si specializza in tecniche di narrazione, frequentando la Scuola Holden di Torino. Scrive racconti per bambini, albi illustrati, filastrocche.
Disegna faccine morbide che stringono in mano palloncini rosa o faccione bavose e ripugnanti, per fare divertire i bambini durante i suoi laboratori.
Accanto alla sua poltrona? Roal Dahl e Rodari.
Arcobaligia è il suo primo libro per ragazzi.

L’illustratore: Marco Cerminara

Marco Cerminara è un illustratore nato a Torino nel 1996.
Ha appena terminato gli studi presso la Scuola Internazionale di Comics.
Oltre all’illustrazione, si occupa di grafica, soprattutto come copertinista per dischi musicali.
Ha all’attivo una graphic novel ed è entrato da due anni nel campo della street art grazie a Murarte Torino.
Arcobaligia è il primo progetto illustrato per ragazzi.

Arcobaligia
Giovanni Coccia
Illustratore: Marco Cerminara
Edizioni Piuma, 2020, 48 pag., € 15.00

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here