Lo Squalo Gino, Andrea Rulli

«Ciao Signor Granchio!»
«Oh… buonasera Gino, scusa, ma ora devo andare!»

Lo squalo Gino vive nel profondo dell’oceano insieme ai suoi amici: Linda la sogliola, Rosa
salmone e il riccio Beatrice. Incontrerà anche altri personaggi (Signora Aragosta, Signor Granchio e Signor Moscardino).
Il racconto tratta il tema della diversità, infatti il protagonista è diverso dagli altri squali,
perché ha un dente ad uncino, motivo per il quale viene temuto da altri abitanti del mare.
Non tanto per la natura dello squalo ma per la paura del diverso. Troverà però un gruppo di amici che lo ama e ai quali piace così com’è.

La recensione di Lo Squalo Gino, Andrea Rulli

«Scusi Sig. Polpo» disse al moscardino.
«Vorrei invitarla a casa a fare uno spuntino»
«Sig. Moscardino, per cominciare…
poi pensa che io sia così stupido da accettare?»

Il nostro Squalo Gino è un bel tipo… ma in molti hanno paura di lui. Come farà a organizzare la sua festa?

La storia di Gino è illustrata con disegni vivaci e allegri. I personaggi, in colori brillanti e accesi, si fanno benvolere e coinvolgono i piccoli lettori. Nella versione tele-storia (disponibile cliccando il link) si può ascoltare la storia animata e divertirsi con i piccoli protagonisti.

Un libro da leggere e anche da colorare, per passare il tempo piacevolmente e per imparare che la diversità non è qualcosa di cui aver paura.

Lo Squalo Gino
Andrea Rulli
Independently published, 2020, p. 47

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here