La mossa del coccodrillo, Federico Appel

“Ma sarò in incognito.
Con il Coccodrillo non si sa mai”.

La recensione di La mossa del coccodrillo di Federico Appel

Jane Sturridge, moglie di Reginald Finkel, ha organizzato una fantasmagorica festa per il suo compleanno.
Gli ospiti sono molti ma i Finkel sanno come organizzare un evento.
Intorno alla villa è tutto un correre di facchini, cameriere, pasticcieri con torte mastodontiche e invitati.
Un unico pensiero turba la quiete della festa: e se il Coccodrillo, temutissimo e abilissimo ladro, decidesse di palesarsi e rubare il preziosissimo diadema della festeggiata?

La mia opinione su La mossa del coccodrillo di Federico Appel

La mossa del Coccodrillo di Federico Appel è la storia di una festa e di un furto che sembrava impossibile e che invece avviene sotto gli occhi di tutti troppo occupati a cercare di sviare il ladro per prenderlo.

Il libro fa parte della collana Prima Graphic ed è un fumetto strabiliante per colori e disegni.
Tutta la vicenda la vediamo dal di fuori della villa che diventa una sorta di scenografia su cui muovere personaggi e dialoghi.
Ed è una scenografia ricchissima di dettagli, ombre, macchinazioni e colori.
Già le due pagine iniziali, dove vengono presentati tutti i personaggi, sono un tripudio di silhouette, volti, caratterizzazioni e vestiti superbi.

La mossa del coccodrillo è davvero un prodotto splendido nella realizzazione, un libro dove lo sguardo cerca il dettaglio, l’ombra nascosta e dove giocare a cercare il Coccodrillo pronto a colpire.
Buona lettura.

La mossa del coccodrillo
Federico Appel
Sinnos, 2020, p. 64, €. 11,00

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here