Gli invincibili, Kwame Alexander, Kadir Nelson

Per coloro che sono sopravvissuti
all’America
con ogni mezzo necessario.

La recensione di Gli invincibili di Kwame Alexander e Kadir Nelson

Gli invincibili è una poesia sui neri, sugli Africani deportati e schiavizzati, sugli atleti, su Martin Luther King e sugli spiritual, su tutti quegli americani dalla pelle scura che hanno contribuito alla storia del paese e l’hanno reso ciò che è ora.

Kwame Alexander scrive una poesia magnifica che si innalza come un canto.
Una poesia scritta dopo la nascita della sua seconda figlia, una poesia per far conoscere ai giovani ciò che è stato e per ricordare di non mollare MAI ma di resistere sempre.

La mia opinione su Gli invincibili di Kwame Alexander e Kadir Nelson

Kwame Alexander e Kadir Nelson, vincitori di numerosi premi, Caldecott Medal, Newberry Honor Book, Coretta Scott King Illustrator Award, ci hanno donato un piccolo scrigno di tesori.
I versi di Kwame Alexander, tradotti da Paola Quintavalle, sono bellissimi, potenti, capaci in poche righe di dipingere sentimenti e sogni.
Le illustrazioni di Kadir Nelson sono assolutamente magnifiche.
Grandi, ricche di vita, coloratissime, sembrano schizzare fuori dalle pagine e rappresentano volti famosi o sconosciuti, espressioni risolute e coraggiose.

Un libro davvero bellissimo,

Per gli invincibili.
Per te.
E te.
E te. Per noi.

Buona lettura.

Gli invincibili
Kwame Alexander, Kadir Nelson
Orecchio Acerbo, 2020, p. 40, €. 16,00

Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here