Sem strapazza i bullazzi, Ugo Mauthe

Il semaforo, ma molti lo chiamano SEM perchè gli vogliono bene e anche per fare prima, è molto arrabbiato perchè a mezzogiorno, mnentre i bambini stavano uscendo da scuola, era accaduta una cosa molto, molto brutta.

La recensione di Sem strapazza i bullazzi di Ugo Mauthe

Sem è un semaforo che un giorno, dalla sua postazione vede una cosa davvero brutta: dei bambini si prendono gioco di Angelo, un bambino biondo, ricciolino, magrolino, che scoppia a piangere.

Si sente molto arrabbiato, non riesce a stare con le mani in mano, vuole fare qualcosa, ma è pur semre un semaforo!

Sem incontra nuovamente al parco Angelo, e lì di nuovo vede che è vittima dei bulli.
Però questa volta Sem è più vicino e qualcosa può fare! Interviene quindi con i suoi poteri e dà loro una bella lezione!

La mia opinione di Sem strapazza i bullazzi di Ugo Mauthe

Che brutta cosa il bullismo!
Un libricino che è un invito a parlare se vediamo qualcuno vittima di un’ingiustizia: solo così è possibile fermare i bulli!

Purtroppo il tema del bullismo è sempre più attuale e risulta molto importante parlarne ai bambini per riuscire a sconfiggere l’indifferenza.

Una storia semplice, accompagnata da disegni colorati ma delicati.
Il libro è scritto in stampato maiuscolo ed è indicata anche per le prime letture autonome.

Sem strapazza i bullazzi
Ugo Mauthe
Illustratore: Elena Spada
EdiGiò, 2020, 42 pag., € 12.00

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here