Michelino Super Michele cacciatore di mostri, A. P. Hernández

Michele, che si siede sempre in ultima fila, inizia a scrivere. E non potrebbe essere più felice.
Oggi sarà il giorno che cambierà tutto per sempre.

La recensione di Michelino Super Michele cacciatore di mostri di A. P. Hernández

Michele è il più piccolo della sua classe ed è stufo di essere preso in giro per la sua altezza.
Complice un compito di letteratura, Michele racconta di essere un cacciatore di mostri, capace di stanarli e allontanarli a prezzi vantaggiosi.
Subito tra i compagni si sparge la voce sul suo talento e cominciano ad arrivare le prime richieste di aiuto.
Michele sarà davvero in grado di affrontare i mostri?

La mia opinione su Michelino Super Michele cacciatore di mostri di A. P. Hernández

Michelino super Michele cacciatore di mostri di A. P. Hernández, tradotto da Anna Camagnani, è una storia molto simpatica sul coraggio e sull’ingegno.
Soprattutto ci ricorda un proverbio molto famoso: l’abito non fa il monaco! E infatti Michele, che tutti chiamano Michelino perché bassino, in realtà si rivela molto più coraggioso, audace ed eroico dei suoi coetanei altissimi.
Fantasmi, mostri nascosti nella penombra: Michele non teme nulla e anzi darà una mano in moltissime e intricate situazioni.

Le storie di A. P. Hernández sono una lettura piacevole e nascondono sempre messaggi importanti: bisogna credere nelle proprie capacità perché se noi per primi non crediamo in noi stessi, chi ci crederà?

Buona lettura.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here