La polizia della nanna, Roberto Grassilli

“Chi c’è mai sul pavimento
contro ogni regolamento?”
“Va rimesso nel suo letto!
Procedura sei-ventotto!”

Una storia in rima per capire bene i misteri del dormire…

La recensione di La polizia della nanna, Roberto Grassilli

“Ehi,
attento alla sirena!
Poliziotti! Ritirata!
Si nasconda la brigata!”

C’è un mistero che il piccolo Enzo vuole svelare: come mai, dopo essersi addormentato fra le braccia della mamma, si risveglia tutto solo in un altro posto? Chi si permette di spostarlo mentre fa la nanna? Durante questa avventura in giro per casa, fra le ombre della notte, il bimbo incontrerà dei personaggi inattesi, forse magici, che passano di stanza in stanza per mettere le cose a posto.

La mia opinione su La polizia della nanna, Roberto Grassilli

“Dormire con chi ci vuole bene è il più bello degli incantesimi notturni”

Amo le storie in rima, amo la musica che donano, l’armonia e la serenità che creano. Soprattutto prima della nanna, momento un po’ difficile da piccoli (che da grande appena tocchi il letto crolli come una pera, vero genitori tutti?): che mistero che è la nanna, dove andremo? chi controllerà che non ci facciano del male? chi veglierà il nostro sonno?

Ma ecco che arriva La Polizia della Nanna di Roberto Grassilli: ora tutto è chiaro, ecco cosa succede la notte, ecco chi veglia su di noi!

Troppo carino, questo libro: aver avuto l’idea quando i miei piccoli, anni fa, non volevano mai addormentarsi, mi sarei risparmiata le nottate mezze in bianco…

Ma ora, finalmente, si può dormire tranquilli.

Buonanotte! 🙂
La polizia della nanna
Roberto Grassilli
Sabir Editore, 2021, pag. 40, € 15,00
ISBN: 978-8831460187

 

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here