Yole alla conquista della sgrammatica, Nadia Levato

«Ciao Yole, io sono Aggettivo e credimi, mia madre è davvero insopportabile, non sono l’unico a pensarlo. Si chiama Grammatica, dà il tormento a un mucchi di gente e può renderti la vita un inferno.»

Chi di voi ama la grammatica? Beh, io a scuola l’ho sempre odiata. Ma forse perché non hanno saputo insegnarmela nel modo giusto…

La recensione di Yole alla conquista della sgrammatica, Nadia Levato

Il mio nome è Yole. Ho sei anni, un cane, un gatto, due fratelli gemelli e una grande passione per le formiche.
Mi piacciono il gelato alla vaniglia e le nuvole a forma di drago, adoro rotolarmi sul prato e penzolare dai rami del ciliegio del mio giardino.

La scuola elementare inizia con la sgridata della bidella Nilde e prosegue con dettati dai risultati esilaranti, pidocchi, quaderni e numeri parlanti, compagne di classe secchione, ma che al momento del bisogno diventano preziose alleate, e strane creature che ingombrano la mente di Yole distraendola dalle lezioni delle disperate maestre. Una storia ironica e divertente che nasconde tra le righe un utilissimo ripasso delle principali regole di ortografia per la scuola primaria.

La mia opinione su Yole alla conquista della sgrammatica, Nadia Levato

«Una vera virtù, la diversità» mi aveva ammonito Taccuino dal fondo del banco.
Non avevo potuto certo dissentire. In fondo proprio grazie a quella diversità avevo capito e imparato un sacco di cose.

Ci sono Virgole vecchiette, in questo libro di Nadia Levato, Yole alla conquista della sgrammatica. Che sono stanche e chiedono solo di fare una pausa.
Ci sono Aggettivi che si lamentano di avere una mamma insopportabile e piena di regole da rispettare. E serpenti fatti di tavoli, cavalli che accompagnano a scuola l’amico umano… un incredibile mondo di fantasia!

Ma nel nostro mondo, per stare bene insieme, tutti dobbiamo seguire delle regole. Che servono per capirsi meglio, per rispettarsi e per dare il giusto ordine alle cose, ai concetti, persino alle nostre fantasie.

E la grammatica ci aiuta, sapete? Nonostante non sia molto simpatica, sia un bel po’ brontolona e rigida, lei fa il suo lavoro. Sta a noi capire quanto possa essere utile e darle anche noi una mano.

Yole alla conquista della sgrammatica
Nadia Levato
Errekappa Edizioni, 2021, pag 128, € 13,00
ISBN: 978-8896084731

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here