L’ombra di Rol, Enzo Orlando

Torino 2012, un sabato di ottobre.
Il cellulare iniziò a squillare già dalle nove del mattino e Simone La GUardia, giovane salernitano in forza alla Sezione Omicidi di Torino, ci mise un po’ di tempo a realizzare che porcaccia di una miseria sì, quella suoneria proveniva proprio dal suo cellulare e non da quello della persona che occupava la stanza accanto alla sua.

La recensione di L’ombra di Rol di Enzo Orlando

In una Torino cupa, l’omicidio di un libraio molto stimato porta scompiglio.
Al caso indaga Paolo Moretti, il commissario della polizia di Torino.
Aiutato dagli agenti Claudia Bonivént e Simone La Guardia, scoprono presto che l’omicidio è collegato ad una serie di delitti a fondo sessuale di un serial killer nel 1861.
Andranno poi a fondo nella “Torino magica” e un po’ esoterica, dove incontreranno figure come il sensitivo Gustavo Adolfo Rol.

Moretti, scettico di natura, si troverà a fare i conti con il soprannaturale.

Un nuovo caso per Moretti, già visto in Il diario Lombroso e il killer dei musei.

Un giallo scorrevole, una scrittura tranquilla che si lascia leggere con curiosità.

Sicuramente degni di nota sono i riferimenti alla musica jazz, che mi hanno fatto voglia di aascoltarli in sottofondo alla lettura.

Tra colpi di scena e amore per i libri, questo è una giallo tutto italiano che non si può non leggere.

L’autore: Enzo Orlando

Enzo Orlando si è laureato in Architettura a Napoli nel 1988. Da sempre appassionato di musica e di narrativa gialla. A 14 anni divorava uno dietro l’altro i gialli di Ellery Queen e Aghata Christie. A 25 anni la sua passione per la musica lo porta a sospendere gli studi universitari e a collaborare in qualità di bassista, con il noto cantautore napoletano Nino Buonocore e con diversi artisti della scena musicale napoletana degli anni ‘80. Dopo questa esperienza durata circa due anni decide di riprendere gli studi e di conseguire la laurea. Nel 1995 si trasferisce a Torino dove insegna per quattro anni in vari Istituti materie tecniche. Nel 1999 viene assunto, a seguito di concorso, al Comune di Torino, dove tutt’ora lavora come architetto, occupandosi di edilizia sportiva. Il diario Lombroso e il killer dei musei è il suo sorprendente romanzo d’esordio. L’ombra di Rol è il suo ultimo libro.

L’ombra di Rol. Una nuova indagine del commissario Moretti
Una nuova indagine del commissario Moretti
Enzo Orlando
Bonfirraro, 2019, 197 pag., € 16.90

Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here