La profezia delle pagine perdute, Marcello Simoni

“Ignoravo quale fosse la sua meta, o da quale nemico stesse fuggendo, finché non l’ho ritrovato su un’isola… L’Isola Perduta, la chiamano alcuni viaggiatori. Un’isola che non è segnata in alcuna mappa…”

Torna l’astuto mercante di libri, Ignazio da Toledo, stavolta in un ruolo marginale rispetto al suo solito: il protagonista stavolta è suo figlio Uberto e dovrà confrontarsi e misurarsi con il fantasma ingombrante del padre, che gli ha lasciato una pesante eredità…

La recensione di La profezia delle pagine perdute, Marcello Simoni

Dalla sua precedente visita a quella città, ricordava che il monastero di San Giovanni degli Eremiti sorgeva nel quartiere centrale del Cassaro, a pochi passi dal palazzo regio, ma appena ebbe varcato le mura si rese conto di non conoscere Palermo come credeva. (…) Orientarsi in una simile Babele di lingue e di razze, tra il berciare dei mercanti di strada, gli accattoni, i vicoli angusti e i tendoni delle botteghe gli parve un’impresa quasi impossibile.

I misteri, la Storia, i luoghi, i giochi di potere, le scaramanzie, raccontati con una ricchezza di particolari che a volte tocca il limite e confonde il lettore. Nelle descrizioni di Marcello Simoni è possibile sperimentare tutti i sensi e a volte può capitare di perdersi, per il carico di informazioni ed emozioni che arriva, dritto dritto al punto.

Ma l’invenzione storica, l’intreccio, la preziosa reliquia oggetto del desiderio di molti, sono argomenti avvincenti e portano a leggere leggere leggere, fino a che non si sia voltata l’ultima pagina e scoperto l’arcano. L’ambiente poi, la Palermo di Federico II nel 1200… ricca, opulenta, esotica, profumata, misteriosa: tutto contribuisce ad arricchire il thriller (di tipo storico) di tracce da seguire e intrecci da sbrogliare.

“Voi non capite, la verità ancora vi sfugge! Non avete idea della croce che a causa di vostro padre vi è caduta sulle spalle! Una croce che pesa più dell’ancora di una nave, credete a me!”

La strada per Uberto sarà lunga e difficoltosa: dovrà risolvere gli enigmi lasciati da suo padre in giro per la città, sfuggire ai sicari che vogliono ucciderlo, affrontare pericoli e interpretare indizi, dimostrandosi all’altezza del padre e della sua intelligenza, per salvare la sua famiglia. Ci riuscirà? Sarà in grado di salvare la moglie, la figlia, la madre, dal perfido carceriere Michele Scoto, scienziato, astronomo, alchimista, medico e indovino al servizio di Federico II?

Ai lettori l’ardua sentenza. E tutto il piacere della lettura.

La profezia delle pagine perdute
Marcello Simoni
Newton Compton Editori, 2021, pag. 320, € 9,40
ISBN: 978-8822745842

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here