Gennaio 2022 : давай читать (davay chitat) – Leggiamo Russia

E ora diamo il benvenuto al nuovo anno. Pieno di cose sconosciute.
(Rainer Maria Rilke)

Un altro anno insieme, un altro anno di letture e di confronti e di wishlist che si allungano sempre di più.
Qualche giorno fa discutevo con un’amica sulla capacità che hanno i libri di venire in nostro aiuto proprio quando ne abbiamo bisogno, di ascoltarci, come buoni amici che si mettono lì seduti e assorbono tutte le nostre lamentele, capaci di non giudicare, di farci tirar fuori, a voce alta, tutti i dubbi e le perplessità per poi farci trovare da soli la soluzione ai nostri guai. Vi è mai capitato?

E poi il bello di questi amici silenziosi è che non giudicano, che ci stanno vicini nonostante tutto, che non mettono su il muso, che non evitano di rispondere quando una nostra affermazione è “poco adatta” alla situazione… loro stanno semplicemente lì in silenzio e ti danno tempo di pensare alle tue parole, ai tuoi errori, alle tue domande sbagliate. E ti danno il tempo di correggere il tiro.

Tutto questo sproloquio ha poco a che fare col tema di questo Gennaio 2022 appena nato. Oppure no? starà alle nostre letture deciderlo.

A Gennaio noi di ZeBuk vi faremo volare in Russia, con gli autori nati nel freddo delle steppe, o all’ombra della meravigliosa cattedrale di San Basilio, o chissà, sulle spiagge del Mar Nero… insomma con scrittori di tutta la Russia, più o meno lontani nel tempo, classici o d’avanguardia.


Continueremo anche a leggere per voi con le nostre rubriche dedicate e scoveremo chicche preziose di cui parlare insieme, nuovi autori da intervistare, temi interessanti da approfondire. Voi però continuate a seguirci, a chiedere, a condividere, perché ormai lo sanno tutti:

ZeBuk siamo noi
ma siete soprattutto tutti voi!

 

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here