Lo zaino di Lucilla, Marta Puig, Marc Torrent

“In un palazzo di una grande città vive una famiglia alquanto impegnata.
I genitori lavorano tutto il giorno e quando tornano, a fine giornata, c’è ancora tanto da fare in casa”

Parliamo di pesi sulle spalle, oggi. E di pesi sul cuore.

 

La recensione di Lo zaino di Lucilla, Marta Puig, Marc Torrent

Ogni giorno Lucilla carica il suo zaino delle cose a lei più care per giocare con i suoi tre amici, che però non ricambiano la sua amicizia allo stesso modo.

Ogni giorno lo zaino diventa sempre più pesante … riuscirà Lucilla a liberarsi di tutto quel peso?

La mia opinione su Lo zaino di Lucilla, Marta Puig, Marc Torrent

Chi di noi non porta con sé uno, due, dieci, cento pesi?
Chi di noi non ha uno zaino che si carica ogni mattina sulle spalle, pieno di paure, timori, cose non dette, rabbie non manifestate?

Non è un problema solo per i bambini, sapete?
E per noi grandi è difficile quanto lo è per voi, liberarsi da certi pesi. Non sappiamo come parlarne, non sappiamo con chi farlo, non abbiamo idea della reazione che le nostre parole avranno sugli altri.
Ma una cosa è certa: la cosa migliore da fare, quando si ha uno zaino carico carico, è svuotarlo, pezzo per pezzo, insieme alle persone che più amiamo e che potranno in qualche modo aiutarci a liberarcene.

Lo zaino di Lucilla di Marta Puig e Marc Torrent è uno dei nuovi libri della collana Orango rosa edita da La margherita edizioni, che torna in libreria con uno dei temi più importanti da insegnare ai nostri bambini, quello della lotta al bullismo e del rispetto degli altri.

Lo zaino di Lucilla
Marta Puig, Marc Torrent
La Margherita Edizioni, 2022, p. 40, €. 14,00

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here