Il favoloso Natale di Jim, Emma Thompson, Axel Scheffler

Miei carissimi… questo è un Natale molto speciale, perché un membro molto speciale della famiglia ha ricevuto un regalo molto speciale davvero!

Un albo illustrato scritto da Emma Thompson, autrice, attrice e sceneggiatrice e illustrato da Axel Scheffler, illustratore de “Il Gruffalò”.

Quando Jim non era impegnato ad abbaiare al cane dipinto o a consegnare la posta, di solito si dedicava al suo passatempo preferito, ovvero leggere. Era un avido lettore.

La recensione di Il favoloso Natale di Jim, Emma Thompson, Axel Scheffler

Rielaborato in base ad una storia vera che risale alla metà dell’800 da Emma Thompson (sì, proprio quella Emma Thompson!), Il favoloso Natale di Jim è il racconto di un cane molto speciale, accolto da Sir Henry Cole, direttore del South Kensington Museum (che oggi si chiama Victoria and Albert Museum), a Londra.

La storia di Jim è molto particolare e lui stesso non è un cane qualunque… Anzi, non ha nemmeno una perfetta forma canina, è un po’ sbilenco e spelacchiato ma è molto intelligente e ama tantissimo leggere. Solo che ha un piccolo problema con l’unico occhio che ancora gli permette di vedere…

Quale sia il problema e quali siano le favolose avventure che aspettano Jim e il suo amico umano, lo scoprirete solo leggendo!

 

Per Jim, il cui senso dell’orientamento si era profondamente affinato nelle canne fumarie durante la gioventú, era molto facile muoversi tra i vari edifici del museo; inoltre, nel corso delle sue missioni, passava spesso per i suoi luoghi preferiti e faceva visita ai personaggi che amava.

La mia opinione su Il favoloso Natale di Jim, Emma Thompson, Axel Scheffler

Chi osserva la copertina di questo albo per la prima volta sarà subito colpito – e riconoscerà all’istante – dalla figura di Jim: il tratto è quello di Axel Scheffler (La strega Rossella, Il Gruffalò, giusto per dirne qualcuno…). L’autrice poi è Emma Thompson, che oltre a essere attrice pluripremiata, si dedica alla scrittura in un modo direi molto capace e interessante…

La storia di Jim è molto divertente e il fatto di andare a riprendere personaggi (umani o animali) davvero esistiti è stuzzicante, perché incuriosisce e porta il lettore a cercare di saperne di più, di approfondire… Sapevate per esempio che Sir Henry Cole

inventò per davvero il primo biglietto di auguri di Natale nel 1843? (ma ciò avvenne prima che fosse nominato direttore del museo.)
Ahimè, non esistono testimonianze del fatto che Jim si sia recato davvero a Buckingham Palace…

Insomma, un bel modo per introdurre alcuni argomenti ai ragazzi: perché non organizzare ad esempio, dopo aver letto il libro, una bella gita a Londra con tanto di visita al museo di Jim? Che bello sarebbe… 😉

Il favoloso Natale di Jim
Emma Thompson, Axel Scheffler
Emme Edizioni, 2023, p. 80, €. 18,00

polepole
Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here