Rocchesante, Irene Chias

Nel momento in cui mi dice queste parole incredule, sono davvero libera. E posso andare a godermi l’eterno riposo, o l’inizio di un altro viaggio. Ancora non si sa.

La recensione di Rocchesante di Irene Chias

Irene Chias, che avevo già apprezzato con il precedente libro Fiore d’agave, fiore di scimmia ci racconta l’entroterra siciliano in un romanzo formato da tante narrazioni concatenate.

Infatti quelli che leggiamo sembrano a prima vista racconti ma legati da un filo conduttore che di fatto trasforma il volume in un romanzo composto da tante pennellate diverse.

La voce narrante è una, che scopriremo sul finale. Una voce pacata che incontra e racconta gli abitanti di Rocchesante.  Non è un luogo di meraviglia anzi spesso i personaggi sono avidi, cattivi, superficiali, egoisti eppure il lettore percepisce anche la bellezza e l’arcano mistero di un luogo selvatico dove i sogni si inseguono tutta la vita e da cui è impossibile staccarsi del tutto.

La mia opinione su Rocchesante di Irene Chias

Irene Chias è proprio brava.

Rocchesante è davvero un bel libro e quando si chiude l’ultima pagina si rimane con la sensazione di essere stati là, tra le case pesanti d’arredo, le estati torride piene di vipere, le chiacchiere degli anziani e i piccoli balordi locali.

Un libro ammaliante e molto bello. Lo stile di Irene Chias è perfetto, leggero ma profondo capace di disegnare in ogni capitolo un piccolo microcosmo.

Se posso azzardare un paragone direi che Rocchesante è una sorta di Spoon River dove di narrazione in narrazione si intrecciano parentele, vicinato, amicizie e ostilità immersi in una Sicilia splendida.

Buona lettura.

Rocchesante
Irene Chias
Laurana, 2023, p. 208, €. 16,00

Puoi acquistarlo qui >>>

SIBY
Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here