Stephenie Meyer

“Il legame che ci univa era più forte della distanza, dell’assenza e del tempo. Poco importava che fosse più speciale, bello, brillante o perfetto di me, ormai anche lui era coinvolto e condizionato in modo irreversibile. Era destinato a essere mio, per sempre, come io appartenevo a lui.” (Twilight)

Stephenie Meyer nasce ad Hartford, in Connecticut, il 24 dicembre 1973 da Steve e Candy Morgan. La sua è una famiglia molto numerosa ( due sorelle e tre fratelli) di religione mormone. All’età di quattro anni si trasferisce a Phoenix, in Arizona. Stephenie frequenta la Brigham Young University a Provo, Utah, dove ottiene una laurea in letteratura inglese. In quel periodo conosce il suo futuro marito, Christian, che sposa nel 1994. Ha tre figli, Gabe, Seth ed Eli.

Tutto inizia con un sogno…

La leggenda narra che la vita di Stephenie Meyer cambiò improvvisamente il 2 Giugno del 2003: la casalinga e mamma si sveglia dopo aver fatto uno strano sogno popolato di personaggi che non riesce a togliersi dalla mente.
E così, con quelle immagini così vive nella sua mente, la Meyer inizia a scrivere in gran segreto la sua storia (l’unica a conoscenza del fatto che lei stesse creando un romanzo era la sorella maggiore). Tre mesi dopo conclude il suo primo romanzo, Twilight.
E, dopo aver inviato il manoscritto a diverse case editrice, ne trova una che decide di pubblicarlo.
Da quel momento, la Saga ha inizio…e il mondo scopre le avventure di Edward Cullen e Isabella Swan.
Nel 2008 Stephenie Meyer pubblica L’ospite (The Host) il suo primo romanzo completo a non avere per protagonisti i personaggi della saga di Twilight. Il libro, narra le avventure di Wanda, un’anima inserita all’interno del corpo mortale di Melanie da una razza aliena che mira a possedere completamente la razza umana in modo da cessarne l’indole ostile e bellicosa.

La “Twilight Mania” e le critiche

Sono apparsi numerosi fansite con lo scopo di condividere tra i fan l’entusiasmo per Edward e Bella, e per il mondo di vampiri “moderni” creati dalla Meyer.
Per contro sono nati spontaneamente molti siti internet e gruppi su social network che attaccano duramente l’autrice criticando una inconsistenza letteraria dell’opera, specie se paragonate ad oltre opere rivolte allo stesso pubblico giovanile come le saghe di Harry Potter o il Ciclo dell’Eredità. Su questo tema si espresso duramente lo scrittore Stephen King affermando che

“Sia la Rowling che la Meyer parlano direttamente ai giovani. La vera differenza è che la Rowling è bravissima, mentre la Meyer non è tanto brava. È chiaro che lei sta scrivendo ad una nuova generazione di ragazze e si trova in una botte di ferro trattando argomenti come sesso e amore in quei libri”.

Alcune delle critiche più pesanti vengono dai movimenti femministi che considerano la Meyer una scrittrice sessista, secondo queste critiche Bella non rappresenta altro che lo stereotipo arcaico e superato della damigella in pericolo, ovvero una ragazza completamente incapace di risolvere i propri problemi e più in generale di fare qualsiasi cosa in assenza di una guida (Edward) che la aiuti.

Opere

Libri della Saga di Twilight

  • Twilight, Roma, Fazi, 2006 (2005). ISBN 88-7625-048-4
  • New Moon, Roma, Fazi, 2007 (2006). ISBN 978-88-7625-028-6
  • Eclipse, Roma, Fazi, 2007
  • Breaking Dawn, Roma, Fazi, 2008.
  • La breve seconda vita di Bree Tanner. Un episodio mai narrato di Eclipse, Roma, Fazi, 2010. ISBN 978-88-7625-110-8[1]

Altri libri

  • L’ospite, Milano, Rizzoli, 2008. ISBN 978-88-1702-049-7
  • Ballo infernale, in Danze dall’inferno, Roma, Fazi, 2009 (2007). ISBN 978-88-7625-056-9

Curiosità

La Meyer afferma di non poter scrivere senza ascoltare la sua musica preferita. Le sue fonti di ispirazione principale sono i Muse, che vengono citati spesso nei suoi romanzi, i Coldplay, i Linkin Park, gli U2, i Chemical Romance.

Noi vi abbiamo parlato di...

San Valentino: i 6 libri consigliati dallo staff

L’amore non bisogna implorarlo e nemmeno esigerlo. L’amore deve avere la forza di attingere la certezza in se stesso. Allora non sarà trascinato, ma...

Halloween: i libri da leggere nella notte più creepy dell’anno!

Dopo giorni e notti di un lavoro e di una fatica incredibile, riuscii a scoprire la causa della generazione e della vita; anzi, di...

I libri più venduti della settimana (dal’11 al 17 gennaio)

Ecco i 10 libri più venduti della settimana scorsa (fonte: ibuk.it): 1. IL NOME DI DIO È MISERICORDIA. UNA CONVERSAZIONE CON ANDREA TORNIELLI Francesco (Jorge...

La breve seconda vita di Bree Tanner, Stephenie Meyer

Mi chiedevo quanto mi ci sarebbe voluto per tornare ad avere sete. Normalmente, un paio d'ore dopo aver mangiato il dolore ricominciava a farsi...

Breaking Dawn, Stephenie Meyer

Già troppe volte avevo sfiorato la morte, ma non poteva diventare un'abitudine. Eppure, affrontarla di nuovo sembrava stranamente inevitabile. Come fossi davvero destinata alla catastrofe....

New Moon, Stephenie Meyer

C’era una sola cosa alla quale dovevo credere se volevo continuare a vivere: la certezza della sua esistenza. New moon, è il seguito di "Twilight",...

Twilight, Stephenie Meyer

Non avevo mai pensato seriamente alla mia morte, nonostante nei mesi precedenti ne avessi avuta più di un'occasione, ma di sicuro non l'avrei immaginata...

Gli articoli più letti nell'ultima settimana