Mors tua, Danila Comastri Montanari

    […] felice di godere una volta di più la visione della città che credeva di conoscere nei minimi particolari, ma che non cessava mai di stupirlo e di affascinarlo.

    Roma. Una città viva, multietnica, frenetica. Una città oppressa dal traffico, tanto da limitare le merci al solo transito notturno.
    L’urbe eterna.

    Siamo negli anni ’40, non del ventesimo secolo, però, piuttosto quelli del primo secolo dopo Cristo. Incredibile somiglianza al di là dei secoli… Dalla sua domus sul Quirinale si incammina, verso le terme, Publio Aurelio Stazio, patrizio e senatore della città. Amante della bella vita e, soprattutto, delle belle donne, riempie il suo tempo libero (di cui gode in quantità esagerate) con il suo principale hobby: investigare. In un mondo dove la giustizia, molto più di oggi, è incerta e spesso presunta, si erge, armato solo di una mente brillante e di una tunica curiale, a paladino dell’unico ideale in cui crede: la verità.

    Danila Comastri Montanari riesce, con maestria, a creare il perfetto connubio tra storia e romanzo, senza mai lasciar mancare l’intrigo e la suspance…

    MORS TUA
    Danila Comastri Montanari
    Hobby & Work (2000, 1ª ed.), 361 pagine, €4.02

    Ciao a tutti, mi chiamo Stefano, ho 27 anni e sono un lettore compulsivo nonché scrittore in erba. Nella vita mi occupo di tecnologia, in particolare sono un progettista elettronico nonché programmatore. Amo la vita all'aria aperta, le passeggiate in montagna, e prima di tutto, la mia splendida famiglia.

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here