Una madre lo sa, Concita De Gregorio

Nessuno chiede mai subito come sta la madre. Nessuno tranne la madre della madre, che sempre – sempre – chiede per prima cosa come sta sua figlia.

La recensione di Una madre lo sa, Concita De Gregorio

Concita De Gregorio con questo libro compie un viaggio attraverso ventidue racconti di maternità, in una realtà di luoghi comuni, per dare voce alle madri che spesso faticano ad esserlo, perché un posto per loro al mondo non sempre c’è, ma lo si può comunque trovare.

Dalle donne passa la vita, sempre. Dalla pancia, dalla testa, dalle mani e dai ricordi. Dalla capacità e dal desiderio di tenere dentro, a volte dall’impossibilità di farlo. Quello che succede nel transito non è materia per dibattiti.

Ci sono storie di donne famose, come quella di Brooke Shields, una delle donne più belle del mondo, che partorisce a 38 anni la piccola Rowan e non smette di piangere dal primo istante in cui gliela mettono in braccio e poi cade in  depressione, da cui si riprenderà solo molti mesi dopo.
Poi c’è il racconto di Valentina Vezzali, conosciuta come il “cobra”, che dopo pochi giorni dalla nascita del figlio Pietro riprende gli incontri di scherma e le bastano tre mesi di allenamento per vincere i campionati del mondo. La storia delle madri di Plaza de Mayo, a cui la dittatura argentina ha rubato i figli, capaci di un amore assoluto per le proprie creature scomparse, perché l’amore materno perfetto è solo quello per chi non c’è più. Un libro per riflettere sulla propria maternità e sul senso della vita, leggendo l’esperienza di donne, di madri, tutte diverse, si può comprendere fino a che punto è giusto farsi sensi di colpa, fino a che punto è bene essere “presenti”. 

Si legge in un fiato.

UNA MADRE LO SA (Tutte le ombre dell’amore imperfetto)
Autore: Concita De Gregorio
Eitore: Mondadori
Anno: 2008
Prezzo: € 9,00
Pagine: 119
ISBN: 978-88-04-57470-5

Classe 1972, mamma di due adolescenti, moglie, assistente personale del direttore di una casa editrice, segretaria di una scuola di musica, amante dei libri e della musica.

5 COMMENTS

  1. Non l’ho letto ma mi piacerebbe. Angela, lo hai nella tua biblioteca personale? Se sì ti va di metterlo in Ring? Se no lo prendo in biblio, che ho finito il budget-libri già da mo’… ;-))

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here