La Filastrocca di Halloween, Vincenzo Malara

Ed eccoci giunti al giorno fatidico….l’ora x sta per scoccare.
Ma siccome a noi dello staff di zebuk piace condividere i regali, è con enorme piacere che pubblichiamo la filastrocca di Halloween che Vincenzo Malara ha creato e ci ha generosamente proposto.
Visto che ci siamo, ringraziamo di cuore tutti coloro che ci hanno aiutato a far si che questo mese la letteratura da paura fosse la regina incontrastata. In particolare le mie “colleghe” che erano digiune di questo tipo di letture (grazie, grazie, mille volte grazie!).
Insomma, sarà anche la Notte delle Streghe…ma da noi c’è già una certa aria natalizia!!
Ed è per questo che, anzichè lo scherzetto, abbiamo decisamente optato per il dolcetto.
Riprendiamo, quindi, l’atmosfera cupa ancora per oggi e godiamoci la filastrocca: Enjoy!

La filastrocca di Halloween

“Verso casa sto tornando un campo buio attraversando.
Da qualche parte un gatto nero miagolando un mistero.
La casa nera sulla collina sembra sempre più vicina.
Sembra aprirsi una porta la dimora non è morta.
Un rumore un po’ maligno e una finestra apre il ghigno.
E ora fisso il davanzale e fugacemente un’ombra appare.
Un tizzone tremolante rende la notte assai agghiacciante.
Sembra proprio una zucca le manca solo una parrucca.
Mio Dio meglio scappare il micio nero sta per arrivare.
Guardo indietro al davanzale e il gatto nero è li a guardare.
E miagolando lui si accuccia e della zucca è la parrucca.” (Vincenzo Malara)

Buon Halloween a tutti!!

Lo Staff di Zebuk

3 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here