Le notti di Salem, Stephen King

Mise la freccia, rallentò la corsa della sua Citroen, e imboccò lo svincolo. In cima alla rampa, dove lo svincolo immetteva sulla provinciale numero 12 (che vicino al paese diventava la Jointner Avenue) si guardò in giro. Ciò che vide all’orizzonte lo indusse a frenare, di colpo. La Citroen si bloccò stridendo sull’asfalto.
Gli alberi, quasi tutti pini e abeti rossi, salivano dolcemente verso est su morbidi declivi: all’orizzonte, sembravano affollarsi contro il cielo. Da lì non vedeva il paese, solamente gli alberi, e in lontananza, dove si stagliavano contro il cielo, il profilo spigoloso del tetto di Casa Marsten.
Guardò, affascinato. Emozioni contrastanti si affollarono sul suo volto con rapidità caleidoscopica.
“E’ sempre là,”mormorò ad alta voce,”Per Dio…”
Si guardò le braccia. Gli era venuta la pelle d’oca.

Casa Marsten, situata sulla collina più alta di Jerusalem’s Lot, è lo scheletro nell’armadio di questo paesino all’apparenza tranquillo.
Anni prima, il proprietario uccise la moglie e si tolse la vita in un afoso pomeriggio. La loro morte rimase un mistero. Così come le sparizioni di bambini, avvenute durante la permanenza dei coniugi Marsten al Lot.
E la casa è stato il primo, vero incubo nell’infanzia di Ben Mears, di professione scrittore, che decide di tornare a Salem per sconfiggere i demoni del suo passato.
Ma, quello che inizialmente era un viaggio-studio per scoprire i misteri della casa (e scriverne magari un libro di successo), si trasforma in un incubo senza fine.
Perchè Casa Marsten è di nuovo abitata da misteriosi proprietari. E le sparizioni e morti inspiegabili di bambini e adulti diventano sempre più frequenti.
E Ben si ritrova a guidare una sorta di resistenza contro le forze del Male.
Le Notti di Salem è un classico horror con protagonisti i principi incontrastati delle tenebre: i vampiri.
Lontanissimo come atmosfere dalla Twilight Saga della Meyer, King ci fa precipitare in un abisso di terrore, angoscia, cupa disperazione.
La grandezza di questo romanzo, scritto nel 1972, sta nel riuscire a mantenere la sua attualità e freschezza nel corso degli anni.

E questa è una prerogativa delle grandi opere.

LE NOTTI DI SALEM
Stephen King
Bompiani, 1979, 441 pag.
ISBN 8845202291

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here