Il giardino segreto, Frances Hodgson Burnett

“Colin si avvicinò quindi alla buona signora per salutarla, la fissò con una specie di adorazione nello sguardo, e le afferrò un lembo del vestito.
– Lei è proprio come.. come sognavo – le disse, tutto rosso in viso. – E vorrei che non fosse solo la mamma di Dickon, ma anche la mia!
La donna si chinò verso di lui, lo prese tra le braccia, lo strinse forte contro il suo modesto vestito di cotone azzurro, contro il cuore che le batteva forte, come se davvero fosse stato un fratellino del suo Dickon. Qualche lacrima le brillava nei begli occhi limpidi e dolci.
– Bambino mio – gli disse – la tua povera mamma è proprio qui, qui in questo giardino, e non ti lascia mai, anche se non puoi vederla. Non può allontanarsi, sai, non può andarsene! Ed io so che farà tornare il tuo papà, lo farà tornare presto. Vedrai!”

Questo è stato uno dei libri che ho letto più volte da bambina. In questi giorni l’ho recuperato dalla soffitta e mi ci sono re-immersa. Ed è stato come tornare indietro di quasi una trentina d’anni (la mia versione è del 1983).

Racconta la storia di Mary che, divenuta orfana, si trasferisce dall’India in Inghilterra per stare con lo zio, il quale purtroppo, dopo la morte della moglie ha perso la voglia di amare. Dapprima antipatica e bruttina, con l’aiuto dell’amico Dickon e della magia del giardino segreto riesce a cambiare se stessa ed il cuginetto Colin, altro campione di arroganza e antipatia. E riuscirà a far tornare l’amore nel cuore dello zio.

Una storia ideale per i bambini. Qui troveranno avventura, segreti da mantenere, un castello con tante stanze da esplorare. Ma soprattutto scopriranno cosa siano l’amicizia tra ragazzi e l’amore per la natura. Ed anche i grandi, leggendolo con loro, si emozioneranno e potranno ritrovare l’innocenza e la semplicità dei giovani cuori.

IL GIARDINO SEGRETO
Frances Hodgson Burnett
Prima edizione originale: 1909

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here