La barca gialla, Giuseppe Bufalari

Scendevo verso il fondo del mare in un mondo verde e silenzioso. M’ero tuffato dritto dallo scoglio, pinneggiavo per una valle in dolce pendenza. Quasi subito dall’orizzonte affiorò una piccola ricciòla. Mi venne incontro, cominciò a far capriole. Le ricciòle sono i pesci più curiosi del mare, quelli che hanno meno paura dell’uomo.

Ci troviamo sull’Argentario, in un mare di qualche anno fa, quando ancora si trovava corallo nei nostri fondali e quando la mano dell’uomo non pesava ancora così tanto sulla natura. Enrico impara il mestiere di corallaro da suo padre, Alalonga. La barca gialla è la mèta di una vita di lavoro, l’occasione per poter lavorare sul serio e con le migliori condizioni. E quella barca Alalonga l’ha tanto desiderata, tanto davvero…

Il nostro viaggio ci porta con Enrico e suo padre, con Daniela – l’amichetta che Enrico ha incontrato stesa sullo scoglio a prendere il sole – alla scoperta di un mondo sommerso, magico e fantastico, popolato da Cola Pesce e da altre strane e magiche creature…

Età di lettura: dagli 8 anni
E una buona lettura a tutti gli appassionati di mare e fantastiche avventure!

LA BARCA GIALLA
Giuseppe Bufalari
Giunti Editore (collana Gru), 2000, 128 pagine, €. 5,16
ISBN: 8809016424

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here