Il gusto segreto del cioccolato amaro, Kevin Alan Milne

Sophie accartocciò il foglietto e lo buttò per terra. Atterrò senza rumore in un rivolo d’acqua che scorreva lungo la strada. Lo guardò galleggiare e allontanarsi lentamente, insieme con tutti i suoi sogni e le sue speranze.
Una parte di lei avrebbe voluto inseguirlo, asciugarlo e fare finta che andasse tutto bene. Ma non sarebbe andata bene, e non voleva prendersi in giro. I suoi genitori non c’erano più. I nonni non c’erano più e non c’era rimasto più nessuno al mondo che le volesse bene.
Con la mente tornò alla scena del disastro…l’autista del furgone, le macchine sbattute di qua e di là, l’uomo con le dita mozzate e soprattutto i corpi senza vita dei suoi genitori. “E’ colpa mia”, sussurrò di nuovo tra sé. “E’ tutta colpa mia”.

Sophie non dimenticherà mai il giorno del suo nono compleanno.
Perchè è anche il giorno in cui, in seguito ad un terribile incidente ha perso tutta la sua famiglia.
Tra le mani stringeva ancora il messaggio trovato nel biscotto della fortuna, che le annunciava che tutti i suoi desideri si sarebbero avverati.
Viene adottata dall’agente di polizia che l’ha soccorsa quella sera e cresce serena.
Ma non riesce più a credere alla felicità. E non si avvicina più ad un biscotto della fortuna.
Incontra Garrett, che le fa scoprire che esiste l’amore.
Ma, proprio alla vigilia del matrimonio lui decide di sparire senza dare spiegazioni.
E cosa fa Sophie, allora?
Apre la pasticceria che desiderava avere da tanto tempo.
E, come reazione al mancato matrimonio si inventa i Biscotti della Sfortuna.
Dolci ricoperti di cioccolato amarissimo e davvero poco invitante, che contengono dei messaggi tutt’altro che allegri.
Ne volete un esempio?

“Non lasciarti affascinare da una persona disperatamente romantica. Finito il romanticismo rimarrà solo la disperazione”

E, incredibilmente, diventano i suoi dolci più venduti.
Dopo un anno Garrett ricompare e le chiede un appuntamento per spiegarle i motivi che l’hanno spinto ad andarsene. E per chiederle perdono.
Ma Sophie è ferita e vuole farlo soffrire per un pochino.
Lo sfida a mettere un annuncio su un quotidiano locale, nel quale deve indicare che sta cercando la vera felicità, quella duratura.
E soltanto quando riceverà 100 lettere che raccontano di felicità reale lei gli concederà l’appuntamento.
Sembra un’impresa impossibile.
E invece…le lettere arrivano…e in grande quantità!
E Sophie, anche attraverso queste testimonianze riuscirà a riavvicinarsi al suo doloroso passato.

Ogni tanto capita di comprare un libro per caso.
Perchè, magari, si è incuriositi dal titolo (come è successo a me con questo romanzo).
E poi ci si ritrova a leggere una storia tutta d’un fiato.
Perchè ci si sente completamente coinvolti.
Bene. Non so se per le capacità dello scrittore o per via dei miei scompensi ormonali, ma Il gusto segreto del cioccolato amaro mi ha commosso, divertito, emozionato.
E non mi capitava da un po’.
E’ stata una piacevole scoperta.
Oltre che soldi spesi nel modo giusto.

Il gusto segreto del cioccolato amaro
Autore: Kevin Alan Milne
Sperling & Kupfer, 2011, 305 pag.
ISBN 9788820050535

40enne, mamma di una ex Vitellina, moglie di un cuoco provetto. Le mie passioni: lettura e scrittura. E ZeBuk. Fresca Expat in quel di Londra, vago come un bambino in un negozio di giocattoli nei mercatini di libri usati. Forse è questo il Paradiso!

6 COMMENTS

  1. Lo sai, vero, che questo libro lo leggerò subito anch’io?
    Non fosse altro per quella voglia di fondente 99% che mi hai messo in mente… 🙂

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here