Poesie, Sandro Penna

Felice chi è diverso
essendo egli diverso
ma guai a chi è diverso
essendo egli comune

Quando le “colleghe” dello staff hanno proposto come tema di settembre la poesia, lo confesso, un brivido mi è corso lungo la schiena, ma poi mi è tornata alla mente questa poesia di Sandro Penna , che un giorno del 1991 la supplente di lettere ci propose come titolo di un tema.
Scrissi, per la prima volta in vita mia, lunghissime pagine, ora non riesco a ricordare cosa provassi esattamente, ma era riuscita a creare un tumulto di sentimenti contrastanti dentro me e penso fosse questo lo scopo .
E ora ho voluto condividerla con voi.

Ma per incuriosirvi ulteriormente vi lascio anche questa :

E poi son solo. Resta
la dolce compagnia
di luminose ingenue bugie.

Poesie
Sandro Penna
Garzanti-Gli elefanti poesia, 1991, p. 471, €. 18,00
ISBN 88-11-66920-0

over quaranta, mamma, geometra e creativa con una fresca passione per il web e una vecchia passione per i libri in tutte le forme sia cartacea che digitale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here