Nessun dove, Neil Gaiman

«Ma non sembrano tutti uguali questi tunnel?» chiese Richard «Come si fa a capire qual è l’uno e qual è l’altro?»
«Non si capisce» disse il Marchese. «Infatti ci siamo irrimediabilmente persi. Non ci troveranno mai più. Tra un paio di giorni ci uccideremo a vicenda per procurarci il cibo.»
«Sul serio?»
«No.»

La trama

Richard è un giovane uomo d’affari, per un atto di generosità si trova catapultato lontano da una vita tranquilla e gettato in un universo che è al tempo stesso stranamente familiare e incredibilmente bizzarro. Qui incontra una ragazza di nome Porta e le persone che vogliono ucciderla. Poi un angelo che vive in un salone illuminato dalle candele, e un signore che abita sui tetti. Dovrà attraversare un ponte nella notte sulla via di Knighdbridge, dove vive il Popolo delle Fogne; c’è la Bestia nel labirinto, e si scoprono pericoli e piaceri che superano la fantasia più sfrenata. Richard troverà uno strano desiderio che lo attende.

Avete presente Londra?
Bene.
Ora immaginate che ne esista un’altra parallela nella quale vivano tutte quelle persone che, dall’altra parte, vengono etichettate come emarginati.
Ecco.
Siete appena entrati in Neverwhere (ossia Nessun Dove), dove si rifugia chi non rispetta le regole della città reale.
E dove si vive una vita parallela, senza mai venire in contatto con gli abitanti che si trovano “di la”.
Il protagonista del romanzo (che, originariamente, era una serie televisiva sceneggiata da Gaiman e che solo più tardi è stata resa anche su carta stampata) è un londinese come tanti.
Soltanto che, all’improvviso, si ritrova catapultato in quest’altra realtà.
Dentro i tombini, sotto la metropolitana.
E’ tutta una scoperta per lui: in ogni luogo dove si troverà a passare si renderà conto che qui, in Neverwhere, nulla ha regole. Tutto è possibile.
E le possibilità sono così affascinanti.
Nessun Dove è un romanzo molto creativo, a tratti fiabesco e assolutamente visionario.
Gaiman ha la solita, grande capacità di mostrarti le cose sotto punti di vista nuovi e insoliti.
Che rendono la lettura una nuova grande avventura quotidiana.

essun Dove
Neil Gaiman
Fanucci, 2008, 320 pag., € 9,90
ISBN     9788834708743

40enne, mamma di una ex Vitellina, moglie di un cuoco provetto. Le mie passioni: lettura e scrittura. E ZeBuk. Fresca Expat in quel di Londra, vago come un bambino in un negozio di giocattoli nei mercatini di libri usati. Forse è questo il Paradiso!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here