Artemis Fowl – L’incidente Artico, Eoin Colfer

Artemis Fowl, il nostro soggetto, all’età di tredici anni già dava segno di possedere capacità intellettuali superiori a quelle di qualunque altro umano, dai tempi di Wolfgang Amadeus Mozart. Aveva sconfitto il campione di scacchi europeo Evan Kashoggi in un torneo online, brevettato oltre ventisette invenzioni e presentato il progetto vicintore della gara per la costruzione del nuovo Teatro dell’Opera di Dublino. Aveva anche creato un programma elettronico che dirottava milioni di dollari da svariati conti svizzeri al suo, falsificato almeno una dozzina di quadri impressionisti e alleggerito il Popolo di una notevole quantità d’oro.
La domanda è: perchè?
Cosa spingeva Artemis a ideare imprese criminali? Per rispondere, dobbiamo cominciare da suo padre.

Spinella Tappo e Cicca Verbil sono di guardia nei pressi di  un accesso alla superficie. Il loro compito è di impedire emersioni illegali.
Durante un sopralluogo, si imbattono in  Goblin muniti di speciali tute anti-calore,  e armati fino ai denti con pericolosi  Nasomolle(i  fucili laser illegali nonchè mortali).
Una successiva perlustrazione del navettiporto porta alla scoperta di una navetta clandestina, carica di Nasomolle adattati a funzionare con pile umane, proibite dal Popolo perché inquinanti.
La domanda è: se i Nasomolle sono stati adattati per funzionare con pile umane…a chi appartengono?
Il primo pensiero va a Artemis Fowl II.
Rapito e portato a Cantuccio, viene sottoposto alla retimmagine, che lo scagiona dalle accuse.
Artemise decide, quindi, di aiutare la LEP a trovare l’umano colpevole e i suoi collaboratori elfici in cambio di aiuto per la liberazione del padre (prigioniero della mafia russa)
Ma Mentre Spinella, Julius Tubero, Artemis e Leale si difendono in superficie da un agguato di goblin, negli Stati Inferiori altri gruppi di goblin armati attaccano la LEP e ne mettono fuori uso le armi.
Ideatore dell’assalto è Opal Koboi, folletta megalomane rivale da una vita di Polledro.
Riuscirà Artemis a salvare suo padre?
E la LEP a sconfiggere i sabotatori gelosi?

Secondo episodio delle avventure di Artemis Fowl, l’antieroe creato da Eoin Colfer.
Tra scene di pura comicità, azioni divertenti e colpi di scena tecnologici si riconferma il genio creativo dell’autore irlandese.
Il libro è decisamente per ragazzi…ma è una di quelle letture divertenti anche con qualche anno in più sulle spalle!

 

Artemis Fowl – L’incidente artico
Eoin Colfer
Mondadori, 2005, 303 pag., € 8,80
ISBN 9788804543084

Silbietta
40enne, mamma di una ex Vitellina, moglie di un cuoco provetto. Le mie passioni: lettura e scrittura. E ZeBuk. Fresca Expat in quel di Londra, vago come un bambino in un negozio di giocattoli nei mercatini di libri usati. Forse è questo il Paradiso!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here