La sfida della tigre, Bernard Cornwell

La strada che scendeva dalle colline a meridione attraversava i terreni paludosi che si stendevano lungo la riva del mare. Era brutta da percorrere. Le persistenti piogge estive l’avevano ridotta a una striscia di fango vischioso che si induriva al sorgere del sole, ma era l’unica che portasse dalle alture di Sangatte ai porti di Calais e Gravelines. A Nieulay, un villaggio senza importanza, varcava il fiume Ham su un ponte di pietra. Sempre che l’Ham potesse essere definito un fiume, perché era una sorta di lento rigagnolo che si incuneava in mezzo a marcite malariche fino a perdersi nelle piatte coste fangose. Percorreva un tratto talmente breve che, per seguirlo dalla sorgente al mare, ci si metteva a piedi poco più di un’ora e le sue acque erano così poco profonde che, durante la bassa marea, lo si poteva passare a guado senza bagnarsi dai fianchi in su. Drenava le paludi dove, tra fitti canneti, gli aironi davano la caccia alle rane rintanate nell’erba ed era alimentato da un dedalo di piccoli corsi d’acqua nei quali gli abitanti dei villaggi di Nieulay, Hammes e Guìmes mettevano le loro trappole di vimini per catturare le anguille.

 

La Trama

Sul finire del XVIII secolo, nella lontana India, terreno di scontro tra francesi e inglesi, il giovane Richard Sharpe, arruolatosi da poco, viene scelto per una missione di spionaggio dentro le mura della città di Seringapatam, capitale del regno meridionale del Mysore, retto dal sultano Tippu Sahib. Gli inglesi preparano un assedio in grande stile, ma hanno bisogno di informazioni. Inesperto, ma audace e astuto, Sharpe riesce a superare le varie prove cui il sultano lo sottopone e a conquistarne la fiducia. Un imprevisto tuttavia lo tradirà e ne sconvolgerà i piani, lasciandolo in balia del crudele sultano. Sarà la spaventosa sfida della tigre a decidere, una volta per tutte, il suo destino…

Gli elementi per affascinare i lettori ci sono tutti: un luogo esotico, una sfida mortale, un furfante (Sharpe) che si arruola per sfuggire alla galera.
La sfida della tigre, primo libro della saga che narra le avventure di Richard Sharpe è un sapiente mix di tutto questo.
E la mano esperta di Cornwell traccia alla perfezione ogni luogo, il periodo storico, i caratteri dei personaggi, creando un romanzo appassionante e credibile.

Devo ripetermi.
Cornwell è sul serio capace di catturare l’attenzione del lettore e di trasportarlo in epoche lontanissime tra loro con una semplicità che ha dello straordinario.
E Richard Sharpe è un protagonista assolutamente irresistibile.

 

La sfida della tigre
Bernard Cornwell
TEA Due, 2011, 450 pag., € 8,90
ISBN 9788850201907

 

40enne, mamma di una ex Vitellina, moglie di un cuoco provetto. Le mie passioni: lettura e scrittura. E ZeBuk. Fresca Expat in quel di Londra, vago come un bambino in un negozio di giocattoli nei mercatini di libri usati. Forse è questo il Paradiso!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here