Beatriz e i corpi celesti, Lucia Etxebarria

Non capisco perchè tu legga queste porcherie. le dissi stizzita, non perchè volessi davvero criticare i suoi gusti in materia di lettura ma solo per attirare la sua attenzione.

Beatriz, ventenne, anoressica, figlia di una famiglia benestante, lascia Madrid per trasferirsi ad Edimburgo,  per imparare l’inglese e cominciare una nuova vita.
Si stabilisce qui per quattro anni perchè vince una borsa di studio.
E alla ricerca di nuovi affetti e di qualcosa che l’aiuti a liberarsi da un passato doloroso e difficile con il ricordo di Monica, amante appassionata e di varie storie di sesso e di droga che ha vissuto e che la continuano a perseguitare.
A Edimburgo Beatriz convive con Cat, una donna nordica che fa la barista, molto diversa da lei. Però il ricordo di Monica non le abbandona mai.
Dopo quattro anni Beatriz ritornerà a Madrid per rivedere Monica,  che scopre essere in fin di vita a causa della droga e per affrontare i genitori e rimettersi ancora in gioco.
La protagonista è una donna molto complessa, non sai mai cosa pensa o cosa ha intenzione di fare.

In quattro anni, cambia vita e abitudini in continuazione, ma solo affrontando il passato puoi ricostruirsi un futuro. Dal passato non si sfugge.

E’ uno dei primi romanzi che affronta il tema della cultura lesbica senza provocare troppo scandalo e affronta il passaggio alla vita adulta.

Beatriz e i corpi celesti
Lucia Etxebarria
Guanda, 1999, p. 284, €. 13,43

Classe 1972, mamma di due adolescenti, moglie, assistente personale del direttore di una casa editrice, segretaria di una scuola di musica, amante dei libri e della musica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here