Day 13 : L’uomo senza un cane, Nesser Hakan

Quando Rosemarie Wunderlich Hermansson si svegliò domenica 18 dicembre, mancavano pochi minuti alle sei. Aveva in testa un’immagine molto chiara.
Stava sulla porta e guardava fuori, su un giardino sconosciuto. Era estate, o forse inizio autunno. In particolare, osservava due uccellini gialli e verdi, piccoli e grassocci; erano appollaiati su un filo del telefono a una decina di metri da lei, ognuno con un fumetto che usciva dal becco.
Devi ucciderti, c’era scritto in uno.
Devi uccidere Karl-Erik, c’era scritto nell’altro.
Il messaggio era rivolto a lei. Rosemarie Wunderlich Hermansson doveva togliersi la vita. E uccidere Karl-Erik. Non c’era il minimo dubbio.
Karl-Erik era suo marito, e solo dopo qualche secondo si rese conto che entrambe quelle assurde imposizioni erano un sogno, svanito in fretta lasciandosi dietro soltanto quei due bizzarri uccellini sul filo. Curioso.

Manca poco a Natale e la famiglia Hermansson sta per festeggiare una doppia ricorrenza: il compleanno del padre e della primogenita.
Tutti si riuniscono a casa dei genitori, due professori in pensione.
Anche se il clima è festoso tra i familiari serpeggiano rivalità e critiche, soprattutto verso Robert, scrittore che non riesce a terminare da anni L’uomo senza un cane, il suo romanzo, e che ha partecipato a un reality show molto osteggiato dalla famiglia.
Durante i giorni dei festeggiamenti, Robert e il nipote Henrik scompaiono inspiegabilmente.
A svolgere le indagini viene chiamato il detective Barbarotti, italo-svedese, che scoprirà i lati bui di una famiglia all’apparenza perfetta.

I gialli del Nord sono sempre una sorpresa.
Perché gli scrittori americani ci hanno abituato a ritmi serrati, colpi di scena quasi ad ogni pagina e serial killer dietro ogni angolo mentre invece in questo romanzo le indagini sono accurate e la narrazione è interessante senza calcare troppo la mano.
Ho letto questo libro alcuni anni fa eppure ricordo bene la trama e i personaggi: segno che la storia è ben scritta e i personaggi ben caratterizzati.
Se amate i gialli ma siete stanchi delle solite trame vi consiglio di leggere questo romanzo così scoprirete un altro modo di investigare. Buona lettura.

 

 

L’uomo senza un cane: Un caso per il commissario Barbarotti (Guanda Noir)
Håkan Nesser
Tea, 2010, p. 443, €. 9,00

 

Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here