L’autunno della Signora Waal, Orengo Nico

“ – Che differenza fa…

– Anche la vita può essere un incubo, non solo i sogni di DylandDog.

– Quando va bene, quando tutto va più che bene.

Miriam allunga la mano verso il bicchiere di Coca-cola poi si immerge nella lettura del suo fumetto.”

L’anziana signora Wall, olandese, trasferitasi negli anni sessanta in un paesino ligure al confine con la Francia, ascolta le donne del paese che le raccontano le loro vite fatte di infelicità, di problemi quotidiani, di relazioni difficili, ecc…

Le ascolta e le consiglia. Ci sono donne single altre sposate, spesso infelici e deluse delle loro scelte, sia che siano tradite che traditrici.

La signora Wall è vedova da molti anni e vive in una casa immersa nel verde che si affaccia sul mare, l’unica sua compagnia è il gatto Fragola e i ricordi di una vita che la accompagnano insieme alle sua abitudini.

La solitudine inizia a pesarle e desidera tornare in Olanda, a casa sua, dove è sepolto il marito.

Vuole rivedere il suo paese prima di morire, nonostante abbia molti ricordi brutti legati alla guerra e alle accuse fatte al marito per collaborazione con i nazisti.

Ultimamente riceve visite e telefonate da sconosciuti che hanno a che fare con il suo passato, con il marito, ma non è ben chiaro il mistero che la avvolge.

Un romanzo che si legge in poche ore con la curiosità di scoprire cosa si nasconde e in cui le donne sono le protagoniste assolute.

Buona lettura

L’autunno della signora Wall
Orengo Nico
Einaudi, 2008, p. 128, € 13,60

Per acquistare:

Classe 1972, mamma di due adolescenti, moglie, assistente personale del direttore di una casa editrice, segretaria di una scuola di musica, amante dei libri e della musica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here